Susanna Nicchiarelli

Regista italiana. Nasce a Roma nel 1975. Dopo la laurea in filosofia, prosegue gli studi con un perfezionamento presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, dove si diploma con una tesi in Estetica del Cinema. Successivamente frequenta il Centro Sperimentale di Cinematografia diplomandosi in regia con il mediometraggio Uomini e Zanzare. La sua formazione di regista, oltre al lavoro sui set di altri con diverse funzioni, passa attraverso la collaborazione con vari registi, tra i quali Nanni Moretti. Nel 2009 gira il suo primo lungometraggio, Cosmonauta, prodotto da Fandango, vincitore del premio Controcampo Italiano alla Sessantaseiesima Mostra del Cinema di Venezia, nominato come miglior regista esordiente sia al Nastro d’Argento che al David di Donatello, vincitore del FrauenfilmFestival di Colonia e del Ciak d’Oro Miglior Opera Prima 2010. Nel novembre del 2012 realizza il suo secondo lungometraggio, La scoperta dell’alba, con Margherita Buy e Sergio Rubini, prodotto da Fandango e presentato in apertura al Festival Internazionale del Film di Roma, selezione ufficiale Prospettive Italia. Il film è uscito nelle sale italiane il 10 gennaio 2013. Attualmente, sta completando la scrittura del suo terzo lungometraggio.

Tra i suoi lavori, alcuni dei quali prodotti con la propria società di produzione Nicchia Film, ricordiamo: i documentari Ca Cri Do Bo (I diari della Sacher)(59esima Mostra di Venezia Nuovi Territori), prodotto dalla Sacher di Nanni Moretti; Il Terzo Occhio; L’Ultima Sentinella; i cortometraggi Il Linguaggio dell’Amore (Festival di Rotterdam e Torino Filmfestival), Giovanna Z., una storia d’amore (vincitore del Premio del Pubblico al Festival di Trevignano, Nastro d’Argento miglior attore a Luciano Scarpa); e due cortometraggi di animazione, Sputnik 5 (animazione a passo uno, vincitore del Nastro d’Argento miglior cortometraggio di animazione 2010 e del Brooklyn International Film Festival, Best Animation Short) ed Esca Viva (animazione a passo uno, vincitore dello Spirit Award al Brooklyn International Film Festival, presentato nella sezione Prospettive Italia del Festival Internazionale del Film di Roma fuori concorso).