Tipo-grafica 1: conoscenza e coscienza tipografica

DESCRIZIONE DEL CORSO

Anno 2018, la generazione millennium è quasi adulta, tempo di primi bilanci e verifiche in merito a previsioni o profezie
ma anche di confronti con il passato.
Per quanto riguarda la tipografia, si è assistito ai “classici” fenomeni da fin de siècle, quale l’alternarsi di correnti innovative e il riaffermarsi punti di vista conservativi. l’evoluzione dei mezzi in funzione del messaggio totale, imposto dal nuovo spazio-tempo della rete, ha coinvolto inevitabilmente aree sempre più estranee al mondo tipografico, facendo sì che il focus evolutivo, stavolta, non abbia incluso – anche – la tipografia. contrariamente a quanto accaduto in seguito alla rivoluzione tecnologica precedente [pc], infatti, “internet” non ha favorito una sensibile, discontinua evoluzione del “gusto” tipografico con conseguente raffinamento specifico delle relative tecniche: interesse per la tipografia e cura dei particolari, che ne determinano la qualità [necessaria], non rispecchiano il ruolo che la tipografia stessa, quale elemento imprescindibile della quotidianità, ricopre invece autorevolmente. la tipografia rimarrà sempre vincolata dalla funzionalità ovvero dal compito di trasmettere informazioni verbali [specchio del linguaggio parlato], creandone fisicità e memoria [non solo visiva]. In una società ormai priva di capacità mnemonica, aspetto, questo, più attuale e programmatico che mai.

INFORMAZIONI GENERALI

Tipologia corso: Corso di gruppo
Inizio/termine corso: 22 settembre / 18 novembre
Numero partecipanti: min. 5
Durata: 64 ore
Frequenza corso: Bisettimanale venerdì e sabato
Costo: 1.100,00
Early Bird € 900,00 (Entro il 30 giugno 2018 – La formula early bird non è cumulabile con altre agevolazioni promosse )
*agevolazione del 50% per studenti/diplomandi/docenti/staff RUFA
*agevolazione del 10% per soci AIAP
*agevolazione del 10% per soci ADI
*agevolazione del 10% per soci OAR – Ordine degli Architetti di Roma

Scadenza iscrizioni: 05 settembre 2018
Lingua: Italiano
Docente: Antonio Pace
prerequisiti: Diploma, laurea o studi in corso in graphic design. Capacità e esperienza in progettazione e impaginazione di elaborati tipografici. Conoscenze di base dei più diffusi software grafici [disegno, composizione e impaginazione]. Eventuali conoscenze dell’inglese.
Sede: via Benaco, 2

CALENDARIO LEZIONI

22 / 23 settembre 2018
6 / 7 ottobre 2018
20 / 21 ottobre 2018
17 / 18 novembre 2018

OBIETTIVI DEL CORSO

Il corso “tipo-grafica 1” si rivolge a un bacino di professionisti o studenti quali graphic designer, web designer, exhibition designer, designer, architetti, editori, tipografi, artisti, calligrafi e offre un programma strutturato ai fini di risultati progettuali specificatamente valorizzati attraverso le qualità tipografiche. Sarà dunque obiettivo basilare del corso attualizzare conoscenze delle e dimestichezza con le tecniche tipografiche [es. scelta del carattere, definizione di corpo/interlinea/giustezza/allineamenti, abbinamento di stili diversi ecc]. assicurate le basi, ci si sposterà, in step progressivi, sul campo del layout e della strutturazione dei vari supporti/contenuti tipografici [pagina, poster, spazio espositivo, spazio pubblico ecc]. alla fine del corso gli allievi disporranno di una formazione tipografica priva di interpretazioni nostalgiche o semplicemente di matrice “cosmetica” a favore di un approccio attuale, tecnicamente corretto e orientato a sobrietà e funzionalità: strumenti tecnico-concettuali adatti a ridefinire la tipografia quale elemento fondante della propria progettualità e relativa offerta commerciale.

PROGRAMMA DEL CORSO

Il corso si svolgerà in quattro blocchi di due giornate lavorative [venerdì e sabato] ciascuno. In virtù di una strutturazione progressiva, si ripercorreranno le tappe più significative della evoluzione [storica] tipografica, approfondendo in laboratori pratici la comprensione dei rispettivi concetti in causa. tra quelli ancora oggi più utili e attuali primeggiano le innovazioni realizzate durante gli anni 20/30 del secolo scorso, in seguito maturate a vere e proprie scuole di pensiero su scala internazionale. I progetti pratici traguarderanno la dimensione dell’esercizio tecnico e saranno incentrati su temi concreti. La presentazione dei vari temi in unità teoriche preparerà a esercizi di layout pertinenti, da svolgere in aula stessa utilizzando esclusivamente materiale tipografico. Tutti i moduli saranno strutturati secondo una adeguata integrazione tra teoria e prassi:

I. Tecniche tipografiche
introduzione e esplorazione delle basi di forma e funzione tipografica:
Tecniche tipografiche, gerarchie, proporzioni, contrasti, chiaro-scuro, spazi, formati, ritmo, abbinamenti stilistici, testo/forma, testo/immagine…
laboratorio [es.]: progettazione e impaginazione di una brochure [sedicesimo] interpretando un testo dato [intervista, relazione ecc]

II. “Tipografia asimmetrica”
Il modulo prende il nome dai famosi trattati con cui jan tschichold ha rivoluzionato per sempre la tipografia, creando nuovi standard per la grafica progettata in generale.
“Comporre con lo spazio vuoto”, creare spazi funzionali intervenendo sul rapporto tra vuoto/pieno, mirando a una strutturazione tipografica caratterizzata da un forte dinamismo; concetti particolarmente adatti proprio alle esigenze della comunicazione visiva odierna, risultanti dalla gestione di complessità, simultaneità e quantità di contenuti.
Una impostazione tipografica che permette, inoltre, di pensare modelli di fruizione variabili, strutturati secondo obiettivi contingenti e caratteristiche dei gruppi di destinatari.
laboratorio [es.]: progettazione di serie a. copertine, b. poster, c. pagine di un sito.

III. La griglia tipografica, tra razionalità e intuizione
L’introduzione della griglia fa parte di quelle innovazioni che hanno reso la tipografia elemento centrale della grafica progettata.
Approfondimento della griglia come filosofia progettuale: si prenderanno in considerazione diversi tipi e diverse modalità di definizione di griglie tipografiche. dalla proporzione aurea alla suddivisione dei supporti in moduli funzionali si cercherà di comprendere questo strumento nelle sue principali qualità, seguendo soprattutto la linea applicativa caratteristica per la tipografia svizzera [o stile internazionale]. tematica complessa per via dell’imprinting ingegneristico, sarà comunque trattata adeguatamente, cercandone una collocazione sia concettuale che tecnica adatta al tipo di problematiche affrontate nel progetto grafico attualmente.
Laboratorio [es.]: sviluppo logica di impaginazione per un libro e realizzazione di doppie pagine esemplari, interpretando un testo poetico.

IV. Dalla tipografia alla tipo-grafica: la grafica ridiventa arte
La storia della tipografia è inseparabile dall’evoluzione delle tecniche di riproduzione. Se la stampa piana ha liberato il segno da vincoli estremamente penalizzanti sul lato estetico, il “vetro” ha decretato un ulteriore step verso forme sempre più libere, aprendo a importanti e nuovi potenziali compositori. al tempo stesso dobbiamo reagire a un contesto che ha cambiato profondamente le modalità di fruizione di testi. ruolo e senso perfino della scrittura stessa sono in corso di ridefinizione costante. la ricerca tipografica ha il compito di trovare delle risposte adeguate a questo “paesaggio” di domande.
In questo modulo si cercherà di applicare tutti i temi trattati durante il corso, secondo, però, logiche o metodi intuitivi. obiettivo è la padronanza di pensiero e materiale tipografico che permetta di immaginare una progettualità completamente tipografica. un mondo, dunque, in cui è la tipografia a sviluppare momenti di interesse e qualità evocative, non trascurando però le nozioni tecniche di base, le leggi ottiche o la collocazione storica delle forme tuttora in uso.
Laboratorio [es.]: sviluppo di layout espositivo [utilizzando forme, tecniche e materiali tipografici] per presentare e valorizzare i risultati conseguiti durante il corso.

DOCENTE:

Antonio Pace è nato a Roma nel 1968. Si laurea nel 1995 in comunicazione visiva con specializzazione in Grafikdesign alla HfG Offenbach, Università per arte e design nell’area di Francoforte sul Meno. Nel 1996 nasce lo studio Antonio Pace grafikdesign a Francoforte e dal 1999 iniziano le collaborazioni con Linotype per la progettazione di caratteri tipografici. Tra il 1995 e il 2000 lavora allo sviluppo di Linotype Gianotten, famiglia di caratteri in stile bodoniano, progettata su originali conservati nel Museo Bodoniano a Parma. Tra il 1998 e il 2008 fonda AReA Deutschland, succursale del network internazionale di AReA Strategic Design (Francoforte) poi partner del network Inarea, con specializzazione in corporate branding. Tra il 1998 e il 2004 sviluppa molti progetti in ambito corporate, brand identity e corporate communication, tra cui Bosch Telekom, Aventis Pharma, Stato e Governo dell’Assia (stato federale della RFT), Comune di Francoforte sul Meno, Ass.zione dei produttori di energia elettrica in Germania (VWEW) e altri ancora.
Dal 2000 fino al 2012 ha realizzato numerosi interventi di corporate type design come partner e collaboratore di Inarea, tra cui Comune di Milano, La Sapienza Università di Roma, Roma Capitale, Atac, Eni, Aci e Ac Milan. Dal 2008 al 2014 ha collaborrato con Inarea su progetti di brand identity, tra cui Acea, Mumex, Adn Kronos, Gemelli, Civita. Parallelamente alla sua attività professionale ha svolto corsi e lezioni in Università, istituzioni e congressi, tra cui HfG Karlsruhe (Università per arte e design Karlsruhe), HTW Berlin (Politecnico Berlino), Deutscher Designer Club Frankfurt (ass.zione dei designer di Francoforte], il salotto buono (Juliane von Herz Art Advisory, Francofort), Aiap Milano, La Sapienza Università di Roma, Scuola dello Sport del Coni.
Nel 2016 inaugura la piattaforma progettuale “bianchipace” con specializzazione in corporate, brand identity, web design e sviluppo di applicazioni in ambiente word press.

Visita il Sito Web di Antonio Pace

BIBLIOGRAFIA/SITOGRAFIA

– Emil Ruder, Typography
– Vassily Kandinsky, Punto linea superficie
– Wolfgang Weingart, Typography
– Ian Tschichold, a) The new typography
– De Stijl, 1917-1931: Visions of Utopia, Mildred Friedman
– http://www.campografico.org
– Josef Müller-brockmann, Grid Systems
– Hans-rudolf Bosshard, The Typographic grid
– Gavin ambrose/Paul Harris, Layout
– 30 years of swiss typographic discourse in the typografische monatsblätter
– 8vo, on the outside
– Why not associates, Typography now
– David Carson, The end of Print

AGEVOLAZIONI

Studenti RUFA: Sconto sul corso prescelto pari al 10%
Studenti Universitari: Sconto sul corso prescelto pari al 5% (Previa esibizione del libretto universitario)
Pacchetto corsi: Per coloro che si iscriveranno a due o più corsi, verrà applicato uno sconto del 10% sull’acquisto dei corsi successivi al primo.
*La formula early bird non è cumulabile con altre agevolazioni promosse

INFO & ISCRIZIONI:
corsibrevi@unirufa.it | +39 06.85865917 | +39 06.85355862