绘画和雕塑

RUFA, presentato il dittico concettuale tra arte e scienza di Giovanni Lo Castro

对不起,此内容只适用于意大利文美式英文。 For the sake of viewer convenience, the content is shown below in this site default language. You may click one of the links to switch the site language to another available language.

Giovanni Lo Castro, studente RUFA di Arti visive, durante la residenza al MACRO, ha dato forma e sostanza ad un progetto sperimentale che prende in esame diversi test di natura medica con l’intento di sottoporre l’osservatore ad un’analisi partecipativa. Nel test di Albini, infatti, i simboli di tipo “E” vengono disposti in una griglia graduata, con orientamenti diversi, così da consentire anche a chi non conosce l’alfabeto di rispondere sulla direzione di apertura o chiusura del simbolo stesso. Un accorgimento necessario soprattutto per i più piccoli. Traslando questo concetto all’arte Giovanni Lo Castro ha creato un dittico: Visus e Virus.

Nel primo quadro – Visus – il test viene sovrapposto all’immagine di un uomo bendato, immobilizzato su di un piedistallo, incapace di muoversi, di distinguere la destra dalla sinistra, e dunque incapace di orientarsi nello spazio del mondo esterno e in quello del proprio pensiero. Lo scopo è originare una contrapposizione di fondo: un test da affrontare e l’impossibilità di farlo.

Nel secondo – Virus – è dipinto un test che richiama Visus, ma non sono più visibili le “E”, sostituite da simboli digitalizzati legati alla società odierna. Il test si compone complessivamente di 82 simboli disposti in 11 righe, classificate da numeri progressivi che indicano la percezione ottica dell’osservatore. I simboli seguono un ordine gerarchico nella loro interpretazione, fedeli alle priorità sociali di ogni individuo. In sovrapposizione si ritrovano due bambini in salto che guardano l’osservatore, a comunicare gioia e spensieratezza.