绘画和雕塑

Arte in rapporto al contesto, dieci gli studenti RUFA coinvolti

对不起,此内容只适用于意大利文美式英文。 For the sake of viewer convenience, the content is shown below in this site default language. You may click one of the links to switch the site language to another available language.

Sono complessivamente dieci gli studenti che parteciperanno alla prima edizione di “Seminaria per le Accademie”. Il progetto prevede la costruzione di alcune installazioni ambientali in ascolto e in dialogo con il borgo di Maranola – Formia, in provincia di Latina. L’evento artistico si concentra nel rapporto tra opera e contesto e si inserisce nell’ambito del programma formativo “Fuori dal Museo_incontri sull’arte ambientale”, proposto dall’associazione Seminaria.
La mostra, che inaugurerà il 26 maggio, è la tappa finale di un percorso che gli allievi hanno iniziato a marzo durante una residenza di una settimana. Il lavoro è stato pensato per far sì che i ragazzi riuscissero a delineare, con maggior consapevolezza, il percorso di esplorazione del borgo, basandosi sulla comprensione del contesto spaziale, sullo studio del concetto di site e situation specific e su pratiche relazionali.

Calcando le tracce di alcuni dei migliori artisti della scena nazionale, ospitati a Maranola durante le cinque edizioni del Festival Biennale di Arte Ambientale di Seminaria, gli studenti RUFA dissemineranno le loro installazioni tra i vicoli, gli angoli e le piazze dell’antico borgo.

Opere in mostra:
Silvia Bottero – Niatnuom
Giselle Cantonetti – Presumibilmente 6 nodi da ovest
Birce Cennetoglu – Treccia
Giulia Di Franco – Il senso della misura
Camilla Gurgone – Nocciolino di Maranola
Qirui Lin – Cordone Ombelicale
Cinzia Olanda – Benvenuto
Magali May Petrocchi – Seimila abitanti
Carlotta Perfili – Indomita
Jessica Zanini – Vago