Informativa Privacy – Newsletter

对不起,此内容只适用于意大利文。 For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

INFORMATIVA PRIVACY ISCRIZIONE NEWSLETTER

PERCHÈ QUESTA INFORMATIVA?
Con il presente documento, così come previsto dalla normativa vigente (art. 13 Regolamento generale sulla protezione dei dati, di seguito anche RGPD), si forniscono agli utenti interessati ad iscriversi alla newsletter di RUFA – Rome University of Fine Arts le informazioni relative al trattamento dei loro dati personali.

INDICAZIONI IMPORTANTI
L’iscrizione alla newsletter è riservata agli utenti in possesso di un indirizzo email, che abbiano compiuto almeno 16 anni. La newsletter ha ad oggetto comunicazioni di natura promozionale e commerciale.

CHI È IL TITOLARE
Il Titolare del trattamento è R.U.F.A. Srl, Via Latina 20, Roma, P. IVA 09227921005.

QUALI DATI SONO TRATTATI?
I dati trattati sono quelli forniti dall’utente attraverso la compilazione dell’apposito form di iscrizione al servizio di newsletter.

QUALI LE FINALITÀ E LE BASI GIURIDICHE DEL TRATTAMENTO?
I dati personali conferiti dall’utente attraverso l’apposito form sono utilizzati per consentire all’interessato di iscriversi alla newsletter e ricevere periodicamente le comunicazioni promozionali e commerciali inviate tramite mail all’indirizzo di posta elettronica indicato.
La base giuridica del trattamento di tali dati è il consenso in quanto l’interessato si iscrive ad un servizio che comporta l’invio di email promozionali.
Nel caso si rendesse necessario, i dati potranno anche essere utilizzati a fronte dell’interesse legittimo del titolare di svolgere attività difensive o fare valere o difendere un diritto in sede giudiziaria.

COME VENGONO GESTITI I DATI?
I dati sono trattati attraverso la piattaforma e gli strumenti informatici offerti dal servizio “Benchmark Email”, della società americana Benchmark Internet Group, LLC, 10621 Calle Lee, Building 141
Los Alamitos, CA 90720; pertanto, nel caso di adesione al servizio di newsletter, i dati dell’interessato potranno essere trasmessi e conosciuti da tale società americana fornitrice del servizio, che aderisce alla decisione di adeguatezza della Commissione europea denominata “Privacy Shield”, con ciò garantendo il rispetto dei dati personali oggetto del trattamento e che opera, per tale servizio, quale responsabile del trattamento. Le specifiche relative a tale servizio sono disponibili ai seguenti link https://www.benchmarkemail.com/TermsOfUse e https://www.benchmarkemail.com/email-marketing/privacy-policy.
I dati sono conservati fino alla richiesta dell’interessato di eventuale opposizione all’invio e alla volontà di questi di rinunciare alla ricezione della newsletter, e comunque non oltre i due anni dalla registrazione dei dati personali medesimi, fatti salvi i casi di esigenze difensive (che potrebbero rendere necessaria una conservazione ulteriore).

COSA SUCCEDE SE NON VENGONO CONFERITI I DATI?
Il conferimento dei dati è facoltativo ma, in mancanza, non sarà possibile iscriversi al servizio di newsletter e ricevere le mail inviate periodicamente dal Titolare.

CHI PUO’ CONOSCERE I DATI?
I dati saranno trattati dal personale del Titolare autorizzato al trattamento. I dati potranno inoltre essere conosciuti dai consulenti o dalle società che prestano servizi di fornitura ed assistenza informatica per le finalità legate alle indicate attività di fornitura e assistenza, dai consulenti marketing che prestano assistenza per la gestione delle mailing list e dai consulenti per la gestione del contenzioso e per l’assistenza legale nel caso di eventuali controversie per cui si rendesse necessario il loro coinvolgimento.
Come già indicato, i dati potranno inoltre essere conosciuti dal fornitore del servizio Benchmark, utilizzato per la gestione del servizio di newsletter.
L’interessato potrà richiedere la lista dei soggetti esterni che svolgono la loro attività quali responsabili del trattamento.

QUALI SONO I DIRITTI DELL’INTERESSATO?
La legge riconosce all’interessato il diritto di chiedere al titolare del trattamento l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che lo riguardano o di opporsi al loro trattamento, oltre al diritto alla portabilità dei dati.
L’interessato potrà far valere i suoi diritti in ogni momento, senza formalità, rivolgendosi al titolare attraverso l’indirizzo email privacy@unirufa.it

Si riportano di seguito nel dettaglio i diritti riconosciuti dalla normativa vigente in materia di protezione dei dati personali.
• Il diritto di accesso, ossia il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la conferma che sia o meno in corso un trattamento di dati personali che lo riguardano e in tal caso, di ottenere l’accesso ai dati personali e alle seguenti informazioni: a) le finalità del trattamento; b) le categorie di dati personali in questione; c) i destinatari o le categorie di destinatari a cui i dati personali sono stati o saranno comunicati, in particolare se destinatari di paesi terzi o organizzazioni internazionali; d) quando possibile, il periodo di conservazione dei dati personali previsto oppure, se non è possibile, i criteri utilizzati per determinare tale periodo; e) l’esistenza del diritto dell’interessato di chiedere al titolare del trattamento la rettifica o la cancellazione dei dati personali o la limitazione del trattamento dei dati personali che lo riguardano o di opporsi al loro trattamento; f) il diritto di proporre reclamo a un’autorità di controllo; g) qualora i dati non siano raccolti presso l’interessato, tutte le informazioni disponibili sulla loro origine; h) l’esistenza di un processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione e, almeno in tali casi, informazioni significative sulla logica utilizzata, nonché l’importanza e le conseguenze previste di tale trattamento per l’interessato. Qualora i dati personali siano trasferiti a un paese terzo o a un’organizzazione internazionale, l’interessato ha poi il diritto di essere informato dell’esistenza di garanzie adeguate relative al trasferimento.
• Il diritto di rettifica, ossia il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la rettifica dei dati personali inesatti che lo riguardano senza ingiustificato ritardo. Tenuto conto delle finalità del trattamento, l’interessato ha il diritto di ottenere l’integrazione dei dati personali incompleti, anche fornendo una dichiarazione integrativa.
• Il diritto alla cancellazione, ossia il diritto di ottenere dal titolare del trattamento la cancellazione dei dati personali che lo riguardano senza ingiustificato ritardo se: a) i dati personali non sono più necessari rispetto alle finalità per le quali sono stati raccolti o altrimenti trattati; b) l’interessato revoca il consenso su cui si basa il trattamento e se non sussiste altro fondamento giuridico per il trattamento; c) l’interessato si oppone al trattamento effettuato perchè necessario per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico o connesso all’esercizio di pubblici poteri di cui è investito il titolare o per il perseguimento del legittimo interesse e non sussiste alcun motivo legittimo prevalente per procedere al trattamento, oppure si oppone al trattamento per finalità di marketing diretto; d) i dati personali sono stati trattati illecitamente; e) i dati personali devono essere cancellati per adempiere un obbligo legale previsto dal diritto dell’Unione o dello Stato membro cui è soggetto il titolare del trattamento; f) i dati personali sono stati raccolti relativamente all’offerta di servizi della società dell’informazione a minori. La richiesta di cancellazione non può però essere accolta se il trattamento è necessario: a) per l’esercizio del diritto alla libertà di espressione e di informazione; b) per l’adempimento di un obbligo legale che richieda il trattamento previsto dal diritto dell’Unione o dello Stato membro cui è soggetto il titolare del trattamento o per l’esecuzione di un compito svolto nel pubblico interesse oppure nell’esercizio di pubblici poteri di cui è investito il titolare del trattamento; c) per motivi di interesse pubblico nel settore della sanità pubblica; d) a fini di archiviazione nel pubblico interesse, di ricerca scientifica o storica o a fini statistici, nella misura in cui la cancellazione rischi di rendere impossibile o di pregiudicare gravemente il conseguimento degli obiettivi di tale trattamento; o e) per l’accertamento, l’esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria.
• Il diritto di limitazione, ossia il diritto di ottenere che i dati siano trattati, salvo che per la conservazione, soltanto con il consenso dell’interessato o per l’accertamento, l’esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria oppure per tutelare i diritti di un’altra persona fisica o giuridica o per motivi di interesse pubblico rilevante dell’Unione o di uno Stato membro se: a) l’interessato contesta l’esattezza dei dati personali, per il periodo necessario al titolare del trattamento per verificare l’esattezza di tali dati personali; b) il trattamento è illecito e l’interessato si oppone alla cancellazione dei dati personali e chiede invece che ne sia limitato l’utilizzo; c) benché il titolare del trattamento non ne abbia più bisogno ai fini del trattamento, i dati personali sono necessari all’interessato per l’accertamento, l’esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria; d) l’interessato si è opposto al trattamento effettuato perchè necessario per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico o connesso all’esercizio di pubblici poteri di cui è investito il titolare o per il perseguimento del legittimo interesse del titolare del trattamento o di terzi, in attesa della verifica in merito all’eventuale prevalenza dei motivi legittimi del titolare del trattamento rispetto a quelli dell’interessato. 

• Il diritto alla portabilità, ossia il diritto di ricevere in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico i dati personali che lo riguardano forniti al titolare e ha il diritto di trasmettere tali dati a un altro titolare senza impedimenti da parte del titolare cui li ha forniti, nonché il diritto di ottenere la trasmissione diretta dei dati personali da un titolare all’altro, se tecnicamente fattibile, qualora il trattamento si basi sul consenso o su un contratto e il trattamento sia effettuato con mezzi automatizzati. Tale diritto lascia impregiudicato il diritto alla cancellazione.
• Il diritto di opposizione, ossia il diritto dell’interessato di opporsi in qualsiasi momento, per motivi connessi alla sua situazione particolare, al trattamento dei dati personali che lo riguardano effettuato perchè necessario per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico o connesso all’esercizio di pubblici poteri di cui è investito il titolare o per il perseguimento del legittimo interesse del titolare del trattamento o di terzi. Qualora i dati personali siano trattati per finalità di marketing diretto, l’interessato ha il diritto di opporsi in qualsiasi momento al trattamento dei dati personali che lo riguardano effettuato per tali finalità, compresa la profilazione nella misura in cui sia connessa a tale marketing diretto.

Si informa poi l’interessato che la legge gli riconosce la possibilità di far valere i suoi diritti con ricorso al Garante privacy o dinanzi all’autorità giudiziaria.