Christian Rizzo

Christian Rizzo è nato a Salerno dove si è diplomato in Grafica Pubblicitaria e Fotografia. A Roma studia Grafica all’Accademia di Belle Arti Rome University of Fine Arts (RUFA) e consegue un master presso la Scuola Romana di Fotografia.Nel 2005 partecipa alla realizzazione del video Urban Signs, presentato alla Casa dell’Architettura di Roma per Public Design: Visuals (Progetto Biennale); nello stesso anno partecipa alla mostra collettiva Opere Prime, organizzata dalla RufArtGallery di Roma.

Nel 2006 partecipa al RufaShort Film Festival, in collaborazione con London Film Academy, con il video RH22. Nel 2007 la RufArtGallery di Roma ospita la sua prima mostra personale intitolata Canto delle Sirene e, nello stesso anno, espone presso il Palazzo Genovese di Salerno un secondo progetto personale intitolato RH15, in occasione della manifestazione Salerno Porte Aperte. Nello stesso periodo comincia una collaborazione con la rivista di arte e cultura Terzo Occhio edita da Ulisse Editore. Nel 2008 partecipa alla mostra collettiva àtika – la demo-house per il clima mediterraneo a risparmio energetico, a cura di Andrea Romoli Barberini. Nel 2008 partecipa con tre immagini alla realizzazione del catalogo Immagini del Gusto. Nel 2010 le sue opere fanno parte della mostra collettiva permanente Vedere con Gusto, allestita nella mensa dell’ospedale Regina Elena e San Gallicano IFO. Nel 2010 partecipa alla creazione della rivista mensile Pane Acqua: appunti di idee progressiste. Nel 2011 partecipa alla creazione di un laboratorio di fotografia presso la cooperativa Civico Zero (Save the Children), centro diurno per ragazzi minorenni; nello stesso anno collabora come direttore della fotografia al cortometraggio La Digitale Purpurea (2011) di Florinda Martucciello con la supervisione di Marco Bellocchio e inaugura la sua terza esposizione personale Ready Made presso il Caffè Letterario G. Verdi di Salerno.

www.christianrizzophotography.com