19 maggio 2014
Via Lariana 8

Tipologia

  • Conferenze

Consigliato per:

  • Pittura
  • Scultura

Presentazione del libro di Luciano Tittarelli

MANUALE DI ANATOMIA ARTISTICA
Presentazione del libro di Luciano Tittarelli

Lunedì 19 maggio alle ore 11, presso l’aula N, via Lariana 8, RUFA Rome University of Fine Arts presenta un incontro con Luciano Tittarelli, autore del “Manuale di anatomia artistica. Conoscere e disegnare il corpo umano”, Hoepli Editore.

Ne discute con l’autore Rosalia Palazzolo, curatrice e docente di Anatomia artistica; introduce Lorenzo Torchia, responsabile Biblioteca RUFA.

Presentare un manuale di Anatomia artistica è un modo per tentare di riappropriarsi di un sapere complesso e stratificato, che sta diventando sempre più trascurato a torto anche all’interno delle Accademie di Belle Arti. Ciò è dovuto al prevalere di varie filosofie idealistiche, che hanno finito con l’identificare una disciplina di ampi e radicati orizzonti teorici e scientifici soltanto con alcuni aspetti della sua prassi, pietrificandola in schemi ripetitivi. Una simile autoreferenzialità, una simile carenza di riflessione teoretica, del resto, non sono solo contenuti che appartengono all’Anatomia artistica, ma connotano molti altri ambiti dell’arte di questo ultimo secolo.

E’ invece compito dell’Anatomia artistica quello di rinnovarsi nel confronto con i più recenti sviluppi delle scienze e a sua volta di fornire, tramite la rielaborazione di paradigmi culturali e di figurazioni, altri modelli necessari alla crescita del pensiero contemporaneo in genere e delle arti, che con la cultura formano un sistema. Tale sistema attende ad una più accorta ed accurata indagine. Nel presentare il volume saranno descritte le tecniche di disegno usate per illustrare il volume, il lavoro svolto con gli studenti ed i disegni della collezione storica dell’Accademia di Belle Arti di Perugia ed alcuni disegni originali.

Il volume vuole collocarsi all’interno di una tradizione storica, divulgativa, che può rinnovarsi senza perdere i significati autentici che partono dalla storia dell’uomo e s’ispirano alla natura nella sua ricchezza, rarità e varietà. Quest’ultima è e sarà sempre fonte di unificazione di tutti i saperi, di ogni tradizione, collocando l’uomo non al di sopra, ma all’interno di un processo vitale e con ciò cognitivo.

Luciano Tittarelli è nato a Gualdo Tadino nel 1952. Si è diplomato in Pittura all’Accademia di Belle Arti di Firenze, attualmente è docente della cattedra di Anatomia Artistica presso l’Accademia di Belle Arti di Perugia. Attivo come pittore, scultore e ceramista già negli anni Settanta, nel 1979 si trasferisce a Perugia, dove, nel centro Materiali/Immagini di cui è uno dei fondatori, inizia un intenso periodo di attività artistica, legata tra l’altro alla promozione di mostre e scambi culturali.

Il linguaggio del suo lavoro, originariamente ispirato ai temi dell’arte povera e concettuale, si rivolge attualmente alla realizzazione di forme ed immagini con diversi mezzi espressivi.

Ha pubblicato:
Manuale di Anatomia artistica, Conoscere e disegnare il corpo umano, Hoepli, Milano 2011
Lezioni di Anatomia Artistica, Hoepli, Milano 2009
Bibliografia essenziale: in “La ceramica moderna”, aprile, 1980, anno I, n.3, pag.4; Ibidem, novembre 1982, anno III, n.29, p.12; “Gubbio 79. Opere e materiali, Laboratorio Aperto”, catalogo della mostra, a cura di E. Crispolti, 1979; “DS : Arte nuova in Italia”, a cura di E. Crispolti, Il ventaglio, 1983; “Cast Information”, maggio – agosto 1985; “Eupalino”, gennaio 1986; “Scultori in Umbria oggi”, catalogo della mostra, a cura di L. Marziano, collettiva centro di Sarro, Roma 1986; “Giovani e anziani: progetto per un’esperienza artistica : atti degli incontri, Fuseum di Montemalbe”, Perugia 2001, p. 11; “Terra di maestri: artisti umbri del Novecento” a cura di Antonio Carlo Ponti, “6: 1981-2000 e ultime generazioni” cura di Antonio Carlo Ponti e di Giorgio Bonomi, Fedora Boco, Paolo Nardon, EFFE, Perugia 2007.