dal 22/06/2016 al 21/07/2016
Via Benaco, 2 - Roma

Tipologia

  • Workshop

Consigliato per:

  • Cinema
  • Design
  • Fotografia
  • Graphic design
  • Multimedia
  • Pittura
  • Scenografia
  • Scultura

Workshop estivi, aperte le iscrizioni

Fino al 22 giugno è possibile prenotarsi a uno dei laboratori per mettere in pratica le tecniche creative

L’Accademia RUFA apre le iscrizioni alla nuova e ultima sessione di workshop dell’anno accademico, prevista dal 11 al 15 luglio. Si tratta di incontri gratuiti coordinati da docenti RUFA e da autorevoli esperti delle varie discipline trattate, che guidano gli studenti nella conoscenza teorica e pratica di specifiche tecniche o linguaggi creativi. Per il loro indiscusso valore didattico i workshop permettono agli studenti di acquisire crediti formativi. La partecipazione è consigliata, l’importante è comunicare la propria iscrizione entro mercoledì 22 giugno.

È possibile consultare tutti i dettagli nelle schede allegate alla descrizione.

Di seguito i workshop a cui è possibile iscriversi:

SapereVedere
A cura di Renato Fontana
Gli elementi utili per potersi orientare nello studio e nell’analisi dei vari linguaggi delle arti visive: grafica, fotografia, digital, design, street art, typography si stanno sempre più caratterizzando per maggiore fluidità e per interconnessioni. Le professioni legate a questi ambiti, richiedono oggi una capacità di mescolare competenze e linguaggi. Avere un quadro d’insieme può essere un punto di forza e portare valore aggiunto al pensiero creativo e alle esecuzioni.
Scarica scheda

Interaction Experience
A cura di Mauro Pace e Saverio Villirillo (None)
Aperto a quanti siano interessati al campo della progettazione e dell’interazione: designer, architetti, artisti e programmatori. Il corso affronta due ambiti progettuali: il design di spazi espositivi multimediali (exhibition design, storytelling) e la messa in scena di nuove forme di spettacolarità (performance interattive).
Scarica scheda

Viral Video
Content is King, Distribution is Queen
A cura di Andrea Febbraio co-founder Teads
Le tecniche più innovative ed efficaci per rendere virali i video collegati alla promozione di un brand. Si conosceranno i più recenti linguaggi della comunicazione e le modalità per poterli gestire e governare.
Scarica scheda

Design: Oltre la materia
A cura di Simone Pane.
I materiali innovativi per il design, con riferimento ai progetti seguiti dagli studenti nel corso dell’anno accademico, in coordinamento con gli altri docenti ed in contatto diretto con i rappresentanti delle aziende ospiti ogni giorno delle lezioni.
Scarica scheda

Projection Mapping
A cura di Studio AIRA – Filippo M. Rotondi
Le tecniche e i passaggi per la realizzazione di una projection mapping 2D/3D e per mettere a punto un’ interazione base.
Scarica scheda

Social Start: Il Crowfunding
A cura di Emilio Meschini, co-fondatore e amministratore della piattaforma di Reward-based Crowdfunding
Gli strumenti per svolgere un’efficace attività di analisi, monitoraggio e comprensione degli elementi critici e metodologici per la realizzazione di una campagna di Reward-based Crowdfunding.
Scarica scheda

La Scatola Magica
Il teatrino giapponese Kamishibai
A cura di Maria Pina Bentivenga e Umberto Giovannini
Il Kamishibai è un teatro d’immagini di origine giapponese utilizzato dai cantastorie. Una valigetta di legno nella quale vengono inserite delle tavole stam-pate sia davanti che dietro. Lo spettatore vede l’immagine mentre il narratore legge la storia. Verranno dati gli strumenti per realizzare il proprio teatrino suddiviso in dieci scene realizzate in incisione con tecniche calcografiche e rilievografiche di “Basic Printmaking”.
Scarica scheda

Site Specific: Borca di Cadore
Verità e metodo di una mente isolata
A cura di Simone Cametti
I processi di realizzazione di un’opera site-specific, dalla ricerca del luogo, alla ricerca dei contenuti, fino al rapporto con il paesaggio.
Scarica scheda

Spazio Aperto: percezione corporea*
Laboratorio permanente di percezione corporea
A cura di Maria Pia d’Orazi in collaborazione con Alessandro Carpentieri e Alessandra Cristiani.
La percezione corporea attraverso l’uso della voce ed esercizi di consapevolezza sensoriale accessibile a tutti indipendentemente dalla preparazione fisica. L’attenzione sul corpo in quanto veicolo del nostro essere nel mondo e tramite di tutte le nostre esperienze. Il risultato è l’individuazione di uno “spazio interno” che rappresenta la base della trasfigurazione artistica del vissuto corporeo e un modo per portare una presenza consapevole nella vita di tutti i giorni, una presenza aperta all’ascolto di sé e degli altri.
Scarica scheda

*Le iscrizioni al workshop SPAZIO APERTO. Laboratorio permanente di percezione corporea. che si terrà dal 19 al 25 giugno, sono già chiuse. La comunicazione è stata data precedentemente e gli studenti interessati hanno già avuto la possibilità di iscriversi.