Un muro di identità multiple

Costruire con autoritratti una enorme bacheca a Genova. Tutti possono partecipare, ecco come

Un muro lungo quasi sette metri e alto quattro è il supporto per l’enorme installazione prevista durante l’evento genovese Other Identity, altre forme di identità culturali e pubbliche. A riempirlo non saranno gli artisti invitati per la manifestazione che dall’8 febbraio al 5 marzo occupa gli spazi della Loggia della Mercanzia, ma tutti noi. O almeno chi vuole. Parallela infatti alla collettiva internazionale che fra artisti e performer conta 25 presenze, c’è la realizzazione di quella che potremmo definire un’enorme bacheca collettiva. Il curatore dell’evento, Francesco Arena, ha infatti pubblicato un bando di partecipazione invitando chiunque a collaborare inviando entro il 15 gennaio una propria foto 10×15. Non ci sono ristrettezze di età, non ci sono limiti per la realizzazione, può essere uno scatto a colori, in bianco e nero, lavorato in post produzione o meno, l’importante è che rappresenti al meglio la persona ritratta. Tutte le fotografie pervenute saranno poi affisse sull’enorme supporto andando a costruire un muro di identità certo diverse ma non per questo incompatibili fra loro. Non si vincono premi, la quota di partecipazione è 10 euro, ma il proprio nome con la foto viene pubblicato in tutte le uscite ufficiali del progetto, compreso il catalogo finale. Info: http://www.artcommissionevents.com/?page_id=944