Alta formazione artistica, la voce delle Accademie non statali arriva in Senato

Foto e video di un convegno che ha segnato l’inizio di un cambiamento nell’assetto universitario

Le Accademie non statali sono luoghi di pura eccellenza nell’alta formazione artistica e musicale (Afam). Sfornano i migliori talenti della creatività, contribuiscono a immettere nel mondo del lavoro quelle professionalità che alimentano la reputazione della genialità italiana. Rappresentano, complessivamente, la più qualificata base formativa di un indotto, quello dell’industria creativa, che vale circa il 2,9% del Pil nazionale. Ma chiedono un maggiore riconoscimento da parte delle istituzioni, soprattutto nell’ottica del loro processo di internazionalizzazione. Il 10 febbraio se n’è parlato in Senato. L’Accademia RUFA, la Naba, l’Accademia Aldo Galli di Como, l’Accademia di Moda di Napoli, l’Accademia di Belle Arti di Brera e tanti rappresentanti di altre realtà italiane si sono dati appuntamento in Senato per incontrare la senatrice Angela D’Onghia (sottosegretario Miur) e i rappresentanti delle imprese, con l’obiettivo di superare le criticità per rilanciare il settore. Ecco le foto e il video che raccontano come è andata.



Alta Formazione Artistica, il punto delle Accademie non Statali