Si scrive Joel Goodman, si legge “Michelangelo”

Il fotoreporter britannico immortala il Capodanno con un’immagine dalla struttura perfetta. E diventa un’icona del web

Uno scatto reso celebre da Internet, che da giorni è diventato virale. Tutto è successo la notte di Capodanno. In primo piano una donna in pelliccia e abito rosso, che si rivolge a un ragazzo che sta per essere ammanettato da due poliziotti; una passante, intanto, guarda e attraversa la scena e, sul fondo, un discreto numero di persone osserva da lontano la scena. E poco in disparte lui, l’uomo disteso per terra proteso verso la sua birra. Joel Goodman, reporter per l’agenzia inglese London News Pictures, non si sarebbe mai immaginato che tanta notorietà gli potesse arrivare da questa fotografia e, probabilmente, sarà ora contento di aver preso la pessima decisione di lavorare la notte di Capodanno. Più che i soggetti, sembra essere la perfetta composizione d’insieme dell’immagine ad aver colpito il pubblico. Qualcuno sul web ha addirittura citato Michelangelo, altri lo stile rinascimentale, altri ancora la sezione aurea, immaginando su Twitter nuove versioni artistiche della foto. Eroe dello scatto è senza ombra di dubbio l’uomo che, sdraiato a pancia scoperta sull’asfalto, cerca di raggiungere il suo boccale di birra. Divenuto già un must del web, è stato intervistato dai giornalisti del Manchester Evening News (probabilmente dopo la sbornia). Chissà perché la dichiarazione dell’uomo non stupisce affatto: «L’immagine perfetta? – ha affermato – mi sento un po’ sciocco, ma non ricordo assolutamente niente».