Accademia

Una settimana di workshop per rigenerare il senso di umanità

Disculpa, pero esta entrada está disponible sólo en Italiano y Inglés Estadounidense.

Uno sguardo quanto mai rilevante verso la sicurezza e il desiderio di rendere in qualche modo manuale il pensiero. RUFA è un’Accademia di Belle Arti, la Scuola del Fare: nelle aule il percorso formativo è finalizzato a rendere reale un’idea, a sprigionare creatività, a cercare soluzioni sempre diverse e alternative.

La settimana dei workshop che si sono conclusi il 6 marzo, per tanti studenti è stato un ritorno al futuro: da un lato si è rivista quella capacità di traslare la teoria in pratica, mettendoci non solo la testa, ma anche le mani, dall’altro si è compreso quanto sia necessario il confronto per rendere l’esperienza d’artista ancora più completa.

I workshop, ed è un questo l’elemento che ne ha caratterizzato il rafforzamento in questi ultimi anni, sono il frutto dell’agire sinergico tra esperti, professionalità e competenze, passando per quell’irrefrenabile voglia di rompere gli schemi, di determinare itinerari ancora sconosciuti che identificano le nuove generazioni. Questi sono gli ingredienti che rendono la settimana dei workshop un appuntamento che vuole rilanciare la sfida al domani e a ciò che sarà.

Ma mettendo solo per un istante da parte gli importanti aspetti didattici, a rendere questo periodo di formazione ancora più affascinante è stato un progressivo ritorno alla normalità con gli spazi dell’Accademia che, nel rispetto delle norme per evitare ogni contagio, si sono ripopolate non solo di fatiche e attese, ma anche di parole e rumori. Tutti si sono staccati dal monitor per assaporare l’umanità. A testimoniare, qualora ce ne fosse bisogno, che l’arte non si ferma.


Workshop RUFA 2020/21 – Sessione di marzo