Saluto del Presidente

Puntiamo insieme una freccia al cuore della cultura.

RUFA ha appena compiuto il suo quindicesimo anno di vita e, nella mia qualità di fondatore, confermo con orgoglio la spinta intellettuale ed emozionale, che mi ha consentito di idearla e realizzarla con grande sforzo, dedizione, ma soprattutto con una buona dose di sana follia.
Tutto è nato dalla consapevolezza che oggi più che mai, l’artista ha la responsabilità di promuovere la cultura, contribuendo al suo sviluppo e alla ricerca senza mai perdere di vista le differenze generazionali, purtroppo bombardate quotidianamente da “falsi idoli e immagini”.
Creare RUFA ha significato “costruire” un luogo speciale in cui giovani italiani e stranieri possano formarsi – attraverso il contributo di docenti con forte esperienza nel settore dell’Arte, del Design e della Comunicazione – trovando alla fine del percorso formativo una propria sensibilità e direzione. Per questa ragione l’attività didattica e l’attività culturale di RUFA si fondano sulla trasmissione di alcuni valori quali l’impegno, la tenacia e lo studio, che ritengo siano di primaria importanza nella vita e nella formazione di una persona. Nel corso degli anni ho sentito la necessità di rendere RUFA un punto d’incontro, uno spazio in cui far confluire la tradizione e la contemporaneità, la memoria storica e il presente, affinché i giovani possano intraprendere un cammino proficuo nel mondo dell’Arte e della Cultura.
In RUFA ho investito esperienza, conoscenza, entusiasmo e passione, preoccupandomi di offrire dei percorsi didattici di qualità, di dare un contributo prezioso al diffondersi delle Arti e un supporto concreto a giovani talenti, a progetti nazionali e internazionali. RUFA è una grande sfida e un progetto di vita. Una grande ambizione personale, ma al tempo stesso “un modo possibile” per esaudire i desideri dei giovani studenti. 
RUFA è una freccia che puntiamo insieme al centro della cultura.

Prof. Alfio Mongelli
Presidente RUFA, Rome University of Fine Arts.

Alfio Mongelli e la sua opera H2O – Parco Olimpico di Pechino, 2010 – Foto di Alessandro Carpentieri.