Un Flash mob alla Gnam

Danza e ballo nelle sale del museo, questo l’evento documentato dagli studenti Rufa

Domenica 7 dicembre si è svolto alla Galleria di arte moderna e contemporanea di Roma un Flash mob che ha coinvolto circa cinquanta persone. Un evento all’insegna del divertimento e un’occasione di aggregazione per una durata complessiva di un quarto d’ora, in cui le performance di cantanti e ballerini di diverse specialità si sono alternate nelle sale del museo. Il Flash mob, concepito per avere un impatto sul pubblico e coinvolgerlo attivamente, è venuto ad assumere un significato ancora più interessante, poiché organizzato all’interno di un’istituzione museale tradizionale, abitualmente non adibita ad accogliere iniziative di questo genere. L’atmosfera solenne della Gnam è stata infatti investita per una giornata da un’ondata di vitalità e musica grazie alle coreografie guidate da professionisti del settore. Un coro che intonava un canto di natale ha dato inizio alla performance nello splendido scenario del salone principale che ospita l’opera di Alfredo Pirri Passi, di fronte alle perplessità dei visitatori del museo.

flash mob GNAM

Successivamente due ballerini si sono esibiti in un Valzer per circa un minuto, cui è seguita un’altra sequenza musicale diversa che ha accompagnato la coreografia di circa trenta ballerini di Jave e successivamente di Hip hop. Gli ultimi a esibirsi sono stati invece i ballerini di Flamenco, davanti al Muro di Soto, opera che fa parte della collezione permanente della Gnam. Le coreografie sono state coordinate ed eseguite da Maria Saba, Agostino Galluccio, Paolo Ricotta, Global Dance, Cinzia Ana Cortejosa, Paola Antonella Riva, Carlo Malinconico. L’iniziativa è stata ripresa dagli studenti della scuola di cinema della Rufa.

Guarda la gallery