RUFA con il WWF per Expo 2015

Gli studenti dell’Accademia realizzeranno alcune campagne di comunicazione sul tema della corretta alimentazione

Lunedì a Roma sono state presentate le iniziative del WWF per l’Expo di Milano. Si tratta di oltre 180 eventi volti a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’insostenibilità dell’attuale modello di consumo delle risorse e la pressione ambientale ad esso associata. Alla conferenza stampa, che si è svolta al Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, hanno partecipato la presidentessa WWF Italia, Donatella Bianchi, e il ministro Maurizio Martina.
La mission del WWF è rendere il consumatore consapevole che sostituire anche un solo pasto a settimana a base di carne con un piatto tipico della dieta mediterranea fa risparmiare 180 kg di CO2 l’anno e che la produzione di 1 kg di pomodori fuori stagione in serra rilascia 70 volte più CO2 della stessa quantità di pomodori prodotta in un campo. Ed è bene che sappia che per alimentarsi quotidianamente il consumo d’acqua varia da circa 1.500-2.600 litri nel caso di una dieta vegetariana a circa 4.000-5.000 litri per una ricca di carne: una dieta «idrovora», troppo ricca in grassi animali e zuccheri, è negativa non solo per le risorse idriche del pianeta ma anche in termini di salute. Per comunicare questo messaggio, che passerà attraverso molte iniziative a Milano e non solo, il WWF coinvolgerà anche gli studenti RUFA, che realizzeranno una campagna di comunicazione, rivolta anche ai turisti in arrivo a Milano e in visita a Expo, con l’attivazione degli strumenti di comunicazione dell’associazione, siti Web e Social network e un contest fotografico.

Sito WWF Italia