Leandro Lottici in mostra la Maxxi

Il primo artista a documentare il nuovo volto architettonico di Roma

Un omaggio a Roma, vista nella sua dimensione di città del terzo millennio, e agli architetti che ne hanno cambiato il volto plasmandone un profilo più contemporaneo. Questo è il concept della mostra Roma 2015. Visioni. Architetture per il Terzo Millennio di Leandro Lottici, in programma al Maxxi Base dal 20 ottobre all’8 novembre (inaugurazione 16 ottobre ore 18.30, in via Guido Reni 4). Leandro Lottici, scultore, ex studente RUFA, il primo a laurearsi in scultura nella storia dell’Accademia (a.a 2004/2005, con Davide Dormino) è un grande studioso della materia, del tratto e della tecnica. Per ritrarre le opere architettoniche Lottici utilizza molti dei materiali con cui l’architetto le ha costruite come: catrame, malte cementizie, plastica, smalti industriali, pannelli isolanti e scaffali in metallo. In tutto sono 20 le opere dedicate e ispirate a 8 grandi architetti: Saverio Busiri Vici, Santiago Calatrava, Massimiliano Fuksas, Zaha Hadid, Richard Meier, Renzo Piano, Paolo Portoghesi, Michele Valori.

Il lavoro si svolge in due diversi momenti:
– La presentazione, il 16 ottobre alle ore 18:30 al il Maxxi Base (in via Guido Reni, 4) verrà presentato il progetto. All’incontro parteciperanno, fra gli altri: Margherita Guccione, direttore del Maxxi architettura, Paola Di Giammaria, curatrice del progetto, Alessandro Tiradritto, segretario generale della Fondazione Catel, Maria Valentina Valori, presidente dell’associazione Valori e l’architetto Massimiliano Fuksas.
– La mostra, invece, si svolgerà dal 20 ottobre all’8 novembre nel complesso museale della Ex Cartiera Latina, Parco Regionale dell’Appia Antica, in via Appia Antica 42, con il patrocinio della Regione Lazio e dell’ Ente Parco dell’Appia Antica. L’organizzazione è a cura di Hexagon Art Solutions, Micro Arti Visive e LM Gallery.

Sito Fondazione Maxxi