Editoria d’arte, la Fondazione Renate Herold Czaschka inizia l’attività

Mercoledì 15 giugno alle 11 l’Accademia RUFA diventa teatro di un importante incontro dal profilo internazionale dedicato al libro d’artista, il cui titolo è, per l’appunto, “Libro d’artista, prospettive e mercato di un linguaggio contemporaneo”. Un’arte di cui si stanno riscoprendo e rivalutando l’aspetto contemporaneo e la straordinaria efficacia espressiva e comunicativa. È per questo che il collezionismo di tale particolare linguaggio artistico sta assumendo un volto nuovo, più giovane e dinamico, raffinato e “democratico”, sensibile e internazionale. In questo contesto la Fondazione internazionale Renate Herold Czaschka, nata a Montefiore Conca (Rimini) nel 2015 per volontà dell’incisore viennese Jürgen Czaschka, ha scelto l’Accademia RUFA, da quasi vent’anni impegnata nella formazione di talenti della grafica d’arte, per annunciare l’inizio delle sue attività. Nelle prossime settimane, infatti, saranno diffuse le iniziative volte a onorare gli scopi statutari della Fondazione, tra cui il supporto ai giovani artisti, la collaborazione con artisti internazionali e la realizzazione di mostre ed eventi pubblici. Nello specifico la Fondazione sarà impegnata a sostenere i giovani artisti attraverso la collaborazione con le università partner, avviando progetti di studio con gruppi di allievi e studenti, nell’esplorazione delle potenzialità della “forma libro”, dei diversi aspetti che la “compongono” e, in fase esecutiva, si forniranno le coordinate per un percorso tecnico specialistico. Verranno quindi invitati artisti internazionali per la creazione di libri d’arte, progettati e realizzati grazie al coinvolgimento di artigianalità professionali che operano all’Opificio Della Rosa e negli studi che con esso collaborano.

Uno dei principali obiettivi è quello di produrre, infatti, manufatti che possano reimmaginare la forma del libro, facendo coesistere in un unico prodotto la ricerca artistica e un alto livello artigianale. Infine, periodicamente la Fondazione curerà eventi pubblici, mostre, convegni e workshop, per continuare nella grande operazione di sensibilizzazione ed educazione del pubblico nei confronti di una tecnica artistica di grande impatto, l’unica in grado di abbinare il fascino della storia e della sapienza artigiana alla suggestione del contemporaneo. Un grande baluardo di caratura internazionale, quindi, interamente dedicato alla ricerca e all’esposizione nel settore dell’editoria d’arte, nel rispetto di una tradizione di eccellenza artigiana che da secoli trova nel made in Italy una fonte di ispirazione e di stimolo avanguardistico.

Relatori del convegno saranno Jurgen Czaschka, Fondatore della Fondazione, Umberto Giovannini, presidente della Fondazione, Maria Pina Bentivenga, membro del Consiglio direttivo e docente RUFA di Incisione, Alessandro Corubolo, storico del libro e della stampa, Luigi Castiglioni, legatore d’arte e Morina Mongin, editore e fondatrice de La Reliure Contemporaine. Modera Alessandro Caruso, Associate editor di Inside Art.

L’appuntamento è mercoledì 15 giugno alle 11 in Aula magna, in via Taro, 14. Per garantirvi la partecipazione al convegno vi invitiamo a confermare la vostra presenza contattando la segreteria dell’Accademia.