Cinema e Fotografia

David di Donatello, premiato Mastrandrea. Un successo del nostro Giovannesi

Anche quest’anno ai David di Donatello c’è stata un po’ di RUFA. Sul palco dell’Auditorium della Conciliazione, infatti, è stato premiato con il David il celebre attore romano Valerio Mastrandrea, protagonista del film Fiore, diretto dal nostro docente di cinema Claudio Giovannesi. Per l’attore è la quarta vittoria dell’ambita statuetta. Mastrandrea ha ringraziato il regista Claudio Giovannesi e ha voluto ricordare anche il giovane attore Josciua Algeri, tragicamente scomparso poco tempo fa.

La storia è ambientata in un carcere minorile. Daphne, detenuta per rapina, si innamora di Josh, anche lui giovane rapinatore. In carcere i maschi e le femmine non si possono incontrare e l’amore è vietato: la relazione di Daphne e Josh vive solo di sguardi da una cella all’altra, brevi conversazioni attraverso le sbarre e lettere clandestine. Il carcere non è più solo privazione della libertà ma diventa anche mancanza d’amore. Fiore è il racconto del desiderio d’amore di una ragazza adolescente e della forza di un sentimento che infrange ogni legge.