Graphic design

StreeT-shirt experience

StreeT-shirt Experience è una mostra, curata da Claudio Spuri, che racconta l’esperienza unica del T-Wall realizzato per Miteeca Festival il 10 ottobre 2015 all’interno di “Italianism” durante l’Outdoor Festival. In questo caso l’esposizione è accolta nel RUFA Space, in via degli Ausoni 7, nel cuore del quartiere di San Lorenzo. L’inaugurazione è prevista per il 6 dicembre alle 18.00.

L’organizzazione vede interagire non solo RUFA – Rome University of Fine Arts, che conferma il proprio interesse verso le dinamiche artistiche e sociali, ma anche Miteeca, ente ideatore e organizzatore del T-Wall e, ovviamente, Solo, artista internazionale attivo nella diffusione della Street art e autore del T-Wall.

Un muro ricoperto da 31 magliette bianche, un bacio appassionato tra Diabolik ed Eva Kant, un artista alle prese con una superficie insolita e, infine, un evento dedicato al mondo della t-shirt. Così nell’ottobre 2015 da un’idea di Claudio Spuri, docente RUFA di Graphic design, e Viviana Boccardi, venne realizzato insieme all’artista Solo il primo T-Wall di Miteeca, un’esperienza interdisciplinare tra street art e abbigliamento.

Street art e magliette hanno molto in comune: si pongono, in ambito espressivo e di comunicazione, come veicoli immediati, alternativi, underground e in continua evoluzione. Sono lo specchio della contemporaneità, in un precario equilibrio tra accettazione e rifiuto del mercato.

Sono in costante aumento gli stilisti che hanno chiesto, e continuano a richiedere, la collaborazione di diversi street artist per realizzare collezioni fashion originali in edizione limitata. Miteeca, nella promozione e nella produzione, e Solo, nella realizzazione, hanno voluto celebrare questo incontro facendo sì che street art e t-shirt tornassero a condividere uno spazio comune, in una forma inedita e riuscendo a mantenere le loro fortissime e molteplici specificità di contenuto e contenitore di esperienze.

Nel RUFA Space verranno esposte le 31 magliette che componevano gli originali 8 metri quadrati del T-Wall. Insieme a esse verranno mostrate le immagini di quell’evento e, in particolare, i video dell’installazione e dell’intera performance di Solo.
L’opening prevede non solo una presentazione dell’iniziativa a cura degli organizzatori e dell’autore, ma anche un talk, dedicato agli studenti RUFA, con Solo che si racconterà, mettendo in mostra la sua attività in giro per i muri del mondo. L’evento è organizzato nell’ambito del programma #OfficineRufa.
La mostra sarà visitabile fino al 12 dicembre.