Didattica

Pittura e arti visive

Regina José Galindo incontra gli studenti RUFA

In occasione della presenza a Roma dell’artista Regina José Galindo, RUFA ha organizzato un incontro tra gli studenti, l’artista e la curatrice Federica La Paglia che si terrà l’11 dicembre dalle 15.00 alle 17.00, presso il RUFA – Pastificio Cerere. A partire dal racconto degli ultimi progetti si svilupperà una conversazione intorno al suo lavoro, in cui si incontrano arte e impegno civile. L’artista, che utilizza principalmente il medium della performance, sviluppa una ricerca incentrata sul disvelamento degli abusi di potere e le discriminazioni per mettere a tema la violazione dei diritti e le violenze, particolarmente razziali e di genere, nella società contemporanea.

Regina José Galindo è a Roma in occasione della performance e della inaugurazione del progetto Lavarse las manos a cura di Federica La Paglia presso la Real Academia de España a Roma. Il progetto è promosso e prodotto dal Ministero degli Affari Esteri, dell’Unione Europea e Cooperazione di Spagna, dalla Real Academia de España en Roma e dal Centro Culturale di Spagna in Guatemala.

Regina José Galindo (1974), è artista visiva e poetessa, vive e lavora in Guatemala, utilizzando il proprio contesto come punto di partenza per esplorare e denunciare le implicazioni etiche della violenza sociale e delle ingiustizie. Vincitrice del Leone d’Oro come Migliore Giovane Artista alla 51ma Esposizione Internazionale d’Arte, più volte è stata invitata alla Biennale di Venezia, ha inoltre partecipato alla 14ª edizione di Documenta e, tra le altre, alla 17ª Biennale di Sidney, alla 2ª Biennale di Mosca. Ha al suo attivo numerose mostre internazionali e le sue opere sono nelle più grandi collezioni, tra cui Tate London, MOMA , New York, Collezione Cisnero, Svizzera, Fondazione Pompidou, Parigi.

Federica La Paglia (1972), è curatrice indipendente e consulente comunicazione. La sua ricerca è rivolta con particolare attenzione alle tematiche socio-politiche e alla scena latinoamericana. Vive e lavora tra Roma e Venezia.