Pittura e arti visive

Scultura e installazione

“In Situ”, quando l’orientamento si trasforma in arte

Da studente a studente. Da chi ricerca il proprio futuro, raccogliendo informazioni e opportunità, a chi ha deciso di percorrere la strada della creatività, tra innovazione e arte. È questo lo scenario, nel contesto del RUFA Space, in via degli Ausoni 7 nel cuore del quartiere San Lorenzo a Roma, che giovedì 6 febbraio, a partire dalle 15.30, accoglierà il talk “In Situ”.

Non un “semplice” incontro, ma una corrispondenza umana di aspettative, sogni e possibilità: quattro giovani artisti diplomati RUFA in Arti visive, Christophe Constantin, Marco De Rosa, Francesca Cornacchini e Federica Di Pietrantonio, si confronteranno con gli studenti RUFA attuali e delle scuole superiori e, più in particolare, con coloro che frequentano i licei artistici.

Il terreno comune non è soltanto quello della formazione: il colloquio vuole essere una sorta di ponte per favorire l’ingresso nel mondo delle professioni. Gli interventi, coordinati dai docenti RUFA Davide Dormino, Fabrizio Pizzuto, Emiliano Coletta e Fabrizio dell’Arno, si alterneranno alla relazione dei galleristi Armando Porcaro e Fabrizio del Signore, dando così una panoramica quanto mai completa e diversificata sul significato della parola artista e sulle implicazioni, positive e dinamiche, che essa implica.

La suggestione all’incontro è data anche dalla cornice. Il quartiere San Lorenzo si conferma un hub culturale di altissimo profilo: il RUFA Space è parte integrante del Pastificio Cerere che si pone come ideale punto di collegamento tra lo studio sui libri e la carriera, offrendosi come agorà museale e espressiva.

“In Situ” vuole essere un’inversione di rotta nel classico processo di orientamento facilitando il confronto da artista ad artista.