dal 06/01/2014 al 15/04/2014

Tipologia

  • Concorsi

Studentessa RUFA vince Premio Griffin

LIVIA OLIVETI VINCE IL PRIMO PREMIO

La studentessa RUFA Livia Oliveti del secondo anno di scultura vince, con l’opera “Flowing”, il premio Griffin, categoria Studenti d’arte.

Giovedì 5 giugno 2014, alla Fabbrica del Vapore di Milano, sono stati proclamati i vincitori della seconda edizione del Premio Griffin 2014, ideato da Winsor & Newton, Liquitex e Conté à Paris col fine di promuovere il talento di artisti under 35 che operano in Italia, e studenti delle scuole di alta formazione artistica, la cui ricerca si esprima col tramite della pittura e del disegno.

I riconoscimenti sono andati a: ANNALISA FULVI (Milano, 1986) per la categoria Artisti emergenti e a LIVIA OLIVETI (Roma, 1991) per la categoria Studenti d’arte.

L’annuncio è stato dato nel corso dell’inaugurazione della mostra collettiva dei finalisti delle due categorie del Premio Griffin 2014, in programma fino al 26 giugno, alla Fabbrica del Vapore di Milano (via Procaccini 4).

Gli artisti sono stati scelti dalla Giuria internazionale, presieduta da Ivan Quaroni – critico d’arte e curatore – e composta da Flavio Arensi – critico d’arte e curatore, Olivier Dupuy – fondatore Les Ateliers du Plessix Madeuc in Francia, Matteo Lorenzelli – titolare della galleria Lorenzelli Arte a Milano, Rebecca Pelly Fry – direttrice della Griffin Gallery a Londra, Severino Salvemini – professore ordinario di Organizzazione aziendale e presidente del Comitato Arte Università Bocconi di Milano, che ha vagliato le oltre 1000 candidature giunte alla segreteria organizzativa del Premio.

“Nella categoria degli Artisti Emergenti – recita la motivazione – il lavoro pittorico di Annalisa Fulvi ha convinto la giuria per la qualità e maturità di linguaggio e per l’adesione a un tema, quello della continua trasformazione del paesaggio urbano e dell’architettura nelle aree metropolitane, che a nostro avviso, è capace di riflettere pienamente lo spirito del nostro tempo”.
Annalisa Fulvi sarà ricompensata con una residenza d’arte di 3 mesi in Francia presso “Les Ateliers du Plessix Madeuc”; con una mostra collettiva alla Griffin Gallery a Londra e una ricca dotazione di materiale professionale per belle arti (per il valore di 1500 Euro).

“Per la categoria Studenti d’arte – continua la motivazione – la giuria ha scelto di premiare il lavoro di Livia Oliveti, la cui ricerca artistica, ancora in divenire, rappresenta uno stimolo nel campo della contaminazione tra pittura e scultura e nel fronte dell’indagine sull’impiego di nuovi materiali. Con un linguaggio formale interessante, sebbene ancora in via di definizione, Livia Oliveti dimostra di possedere una spiccata attitudine sperimentale, una qualità che riteniamo fondamentale per la formazione dello studente e del futuro artista”.
Livia Oliveti sarà premiata con una personale, da novembre 2014 a gennaio 2015, all’Università Bocconi a Milano, con la realizzazione di un’opera a favore della società organizzatrice del Premio Griffin che entrerà a far parte della collezione dell’azienda Colart Italiana SpA, per essere esposta in mostre collettive e con un catalogo personale e una ricca dotazione di materiale professionale per belle arti (per il valore di 1000 Euro).

I finalisti della categoria Artisti emergenti sono: Paolo Bini (Battipaglia, SA), Giuseppe Costa (Palermo), Annalisa Fulvi (Milano), Claudia Marini (Lodi), Stefania Ruggieri (San Giorgio su Legnano, MI)
I finalisti della categoria Studenti d’Arte sono: Chiara Campanile (Accademia di Belle Arti di Venezia), Xhimi Hoti (Accademia di Belle Arti Cignaroli di Verona), Hyeok Lee (Accademia di Belle Arti di Brera), Livia Oliveti (RUFA – Roma University of Fine Arts), Florian Zyba (Accademia di Belle Arti di Brera).

Tutte le opere degli artisti selezionati sono visibili sul sito www.premioartegriffin.it.

Il Premio Griffin, giunto alla sua seconda edizione, è ideato da Winsor & Newton, Liquitex e Conté à Paris, col patrocinio di GAI – Giovani Artisti Italiani e dell’Università Bocconi di Milano.
Due sono le categorie nelle quali si suddivide: la prima è riservata ad artisti emergenti di ogni nazionalità, residenti in Italia, che si sono laureati, nel 2009 o successivamente, presso un’accademia di belle arti o in un istituto di formazione artistica.
La seconda, a studenti di ogni nazionalità che stanno frequentando un regolare corso di studi nelle accademie di belle arti italiane o in un istituto di formazione artistica post liceale.
I partecipanti dovranno presentare un’opera a tema libero di pittura, grafica e disegno realizzate con qualunque tecnica e su qualsiasi supporto.

Photo gallerywww.premioartegriffin.it