The making of L’Aquila, la grande collettiva di arte contemporanea

La mostra, curata anche da Raffaele Simongini, viene presentata domani a Palazzo Fibbioni

Domani, giovedì 24 settembre, a Palazzo Fibbioni alle 11 si presenta il progetto dal titolo The making of L’Aquila (25 settembre – 30 ottobre), la grande collettiva che chiama a raccolta alcuni dei più importanti artisti della scena contemporanea, tra cui Marcello Mariani, Arnaldo Pomodoro, Gianni Barengo Gardin, Elliot Erwitt, Alberto Sughi e Carla Accardi. La mostra, curata da Raffaele Simongini, docente RUFA di Storia del cinema e del video, e Maria Paola Orlandini, dopo Roma, approda a Palazzo Fibbioni, nel capoluogo abruzzese. La particolarità inedita del progetto sta nel fatto che a fianco a ogni opera viene mostrato il video della sua realizzazione da parte dell’artista. Il percorso, quindi, svela la natura dei capolavori esposti, rivelandone le tecniche e le attenzioni prestate dagli artisti nel momento in cui delineavano le anime dei loro lavori. Tale caratteristica ha contribuito alla grande attenzione da parte della critica e del pubblico ed è valsa anche il prestigioso riconoscimento della medaglia di rappresentanza da parte del Presidente della Repubblica. «The Making of non è solo una mostra di arte contemporanea – hanno sottolineato gli organizzatori – ma anche l’occasione per una riflessione sulla comunicazione dell’arte e sul ruolo della creatività come valore sociale. Non a caso, dopo la tappa romana è stata scelta L’Aquila, città simbolo internazionale di trasformazione, teatro oggi di un gigantesco making of, che coinvolge cittadini e istituzioni chiamati a sperimentare la “necessità” della cultura in situazioni di estremo disagio sociale, quando l’espressione artistica può diventare elemento di coesione e riconoscimento collettivo».
L’appuntamento è domani dalle 11 nella Sala Cesare Rivera di Palazzo Fibbioni, in via San Bernardino a L’Aquila. Intervengono alla conferenza i curatori, Raffaele Simongini e Maria Paola Orlandini, Massimo Cialente, sindaco di L’Aquila, Betty Leone, assessore alla Cultura e Fabio De Chirico, direttore servizio I Direzione generale Arte e Architettura contemporanea e Periferie Urbane del Mibact.