Espronceda, il dibattito sulle carriere artistiche internazionali

L’incontro nel centro artistico barcellonese ha chiamato a raccolta molti stakeholders del settore artistico

L’8 luglio nel centro artistico di Espronceda, a Barcellona, si è svolto il dibattito tematico dedicato al ruolo delle università, fondazioni, gallerie d’arte e dei programmi di internazionalizzazione e di mobilità europea nella carriera di un artista emergente. Un’interessante iniziativa a pochi giorni dall’inaugurazione della personale dell’artista Christophe Constantin, che ha svolto un periodo di residenza nel dinamico polo barcellonese partner della nostra Accademia. Il dibattito ha chiamato a raccolta alcuni esperti del settore a livello europeo. Una discussione molto attuale, soprattutto considerando l’impegno della Commissione europea a sostegno della mobilità degli studenti comunitari con l’obiettivo di ridurre le barriere e porre le basi per la costruzione di una grande e compatta società europea. Nel dibattito si è partiti da questo presupposto per capire come le istituzioni artistiche possano sostenere questo percorso e vivere questa sfida. Ne hanno parlato Savina Tarsitano, Co-founder di Espronceda e membro dell’European Culture Parliament, la docente RUFA Magali Moulinier e Charlie Taché, direttore della Galeria Carles Taché, Vocal de la junta Art Barcelona nonché coordinatore di Art Nou, Albert Mestres, scrittore e professore di drammaturgia all’Institut del Teatre (Barcellona), Quim Cantalozella, Direttore degli studi della Facoltà di Belle Arti dell’Università di Barcellona.