Rome Indipendent Film Festival - Immagine news

Arte cinematografica

Cinema

Rome Independent Film Festival

RUFA e Rome Independent Film Festival hanno dato avvio a una collaborazione che, a partire dalla ventesima edizione dell’evento, consentirà ai membri della community di partecipare ad alcune specifiche iniziative della kermesse.

In programma dal 18 al 26 novembre, il RIFF si terrà a Roma presso il Nuovo Cinema Aquila (via l’Aquila 66), il Cinema Troisi (via Girolamo Induno 1) e l’Apollo 11 (via Bixio 80). Dalle sue prime edizioni in avanti il Festival ha avuto il merito di portare in Italia centinaia di titoli internazionali, contribuendo a potenziare un rilevante lavoro di scouting nell’ambito indie cinematografico italiano e straniero e dando vita a un corpus di proposte innovative e di immenso rilievo culturale, sia per i cinefili, sia per gli studenti e i professionisti nel settore cinematografico.

Particolarmente apprezzate le masterclass e i focus ai quali partecipano esperti e professionisti del comparto cinematografico. Si tratta di iniziative che, storicamente, destano l’interesse tanto degli studenti della settima arte, quanto degli addetti ai lavori.

Particolarmente ricca è la sezione dei titoli provenienti dalla Spagna, dagli Stati Uniti, dall’Argentina, dal Brasile, dal Cile, dal Libano e dalla Germania che offrono allo spettatore scorci su universi nuovi, approfondimenti su tematiche sociali o narrazioni intime e politiche.

Per la Community RUFA sono previsti particolari agevolazioni, sia per assistere alle proiezioni, sia per partecipare alle masterclass. Per accreditarsi è possibile inviare un’email a doc@riff.it comunicando nome, cognome e la proiezione/masterclass alla quale si vuole assistere.
 

Programma documentari internazionali e masterclass di Rome Independent Film Festival

VENERDÌ 19 NOVEMBRE

Masterclass con Lorenzo Giroffi

Biblioteca Collina della Pace – Via Bombietro 16 – Ore 11.00
Dal reportage alla finzione. Durante la masterclass si tenterà d’illustrare, con spezzoni di video realizzati negli ultimi dieci anni (rivoluzioni, conflitti, diritti umani, crisi ambientali, inchieste), il lavoro sul campo utile alla costruzione di un reportage.

Zero Gravity di Thomas Verrette, USA, 2021, 75′

Nuovo Cinema Aquila – Sala 1 – Ore 16.15
Sinossi: Zero Gravity è una storia potente e stimolante sull’educazione, la scienza e la futura generazione. Visto attraverso gli occhi meravigliati di tre diversi studenti delle scuole medie e del loro primo insegnante, ognuno di loro compie un viaggio intimo e personale nello spazio quando intraprendono una competizione contro squadre di tutta la nazione per codificare satelliti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.

El Fulgor di Martín Farina, Argentina, 2021, 65′

Nuovo Cinema Aquila – Sala 1 – Ore 22.15 – Regista in sala
Sinossi: il carnevale è alle porte. Si assiste al rito della “pulizia della carne” eseguito dai “gauchos” che dispiegano i loro coltelli. Il paesaggio bucolico si mescola con le strade della città. Lentamente, tutto si riempie di colori, piume e uomini seminudi. Le maschere cominciano a coprire i volti e l’alcool disinibisce.

DOMENICA 21 NOVEMBRE

Masterclass con Gergely Poharnok

Nuovo Cinema Aquila – Sala 3 – Ore 16.30
Il direttore della fotografia Poharnok condividerà la sua esperienza su come tradurre una sceneggiatura in immagini. Si discuteranno le infinite possibilità di interpretazione visiva e le modalità di collaborazione con il regista. La masterclass ha la durata di due ore nelle quali oltre al racconto da parte dell’autore saranno proiettate fotografie e clip.

In My Skin di Toni Venturi & Val Gomes Brazil, 2021, 86′

Nuovo Cinema Aquila – Sala 3 – Ore 22.30
Sinossi: un medico scambiato per un ladro. Una donna delle pulizie trattata come una schiava. Una madre che ha perso il figlio assassinato dalla polizia. Un impiegato trans che non viene mai promosso. Cosa hanno in comune? Il colore della pelle. Una riflessione sul razzismo radicato in Brasile.

MERCOLEDÌ 24 NOVEMBRE

Everything at once (Paco & Manolo’s gaze) di Alberto Fuguet, Chile/Spain, 2021, 102′

Nuovo Cinema Aquila – Sala 1 – Ore 18.15
Sinossi: un film-saggio su una peculiare coppia di artisti Paco & Manolo, fotografi catalani della periferia di Barcellona che lavorano e vivono insieme ormai da tre decadi. I due fondono sguardi e immaginario individuali, fino a renderli quelli di un unico fotografo. Tutte le loro immagini fanno parte della rivista Kink, una fanzine fotografica da loro fondata e ormai di successo in tutta Europa, spazio per un’estetica omoerotica ed essenzialmente mediterranea.

GIOVEDÌ 25 NOVEMBRE

Clown’s Planet di Hector Carré, Spain, 2021, 75′

Nuovo Cinema Aquila – Sala 1 – Ore 18:15 – Regista in sala
Sinossi: il regista mostra il mondo dei clown attivisti dai campi profughi in Palestina, attraverso una chiesa dedicata a una papera di gomma a Madrid, fino agli orfanotrofi in Russia, per diventare un clown egli stesso, all’interno di un gruppo guidato da Patch Adams. Il documentario ci porta a riflettere sulla fede, la magia, la risata, l’amore e il potere curativo convogliato dall’atteggiamento del clown verso la vita.

Masterclass con Anja Strelec

Nuovo Cinema Acquila – Sala 3 – Ore 18.30
La masterclass tratterà argomenti come: la narrazione, la fotografia, le location, le interviste e le tecniche documentaristiche, attraverso due documentari attualmente in fase di produzione: “Dove sono finiti tutti i sorrisi”, ambientato in Nepal, riguardante lavoratori migranti che lasciano il loro paese in cerca di una vita migliore, e “Khadia”, film che mostra la storia di una giovane ragazza senegalese, vittima di un matrimonio precoce e di mutilazioni genitali. Durante la masterclass, verranno svolte attività in piccoli gruppi e, in un ambiente internazionale, si affronteranno temi come: l’approccio del regista a temi complessi e l’importanza degli aspetti sia tecnici che creativi, per la realizzazione di una narrazione.

Miguel´s War di Eliane Raheb, Lebanon/Germany/Spain, 2021, 128′

Nuovo Cinema Aquila – Sala 1 – Ore 20:15 – Cast in sala
Il documentario, vincitore del Teddy Awards alla Berlinale 2021, sarà presentato da Wieland Speck, direttore della sezione Panorama della Berlinale, alla presenza del protagonista Miguel Jelelaty.
Sinossi: in questo ritratto articolato sia in termini di forma che di contenuto, un uomo gay affronta i fantasmi del suo passato ed esplora desideri nascosti, amori non corrisposti e tormentosi sensi di colpa. Miguel è nato nel 1963 da un padre libanese conservatore e cattolico e da una madre autoritaria di una ricca famiglia siriana. Numerosi conflitti sulla sua identità nazionale, religiosa e sessuale lo costringono a fuggire in Spagna all’età di vent’anni. Nella Madrid post-franchista, dove ha vissuto un’esistenza apertamente gay, la sua vita assomiglia a una lunga orgia almodóvariana, piena di eccessi e di rottura dei tabù sessuali. A questo periodo seguirà prima un crollo poi una rinascita.

Little Satchmo di John Alexander, USA, 2021, 61′

Nuovo Cinema Aquila – Sala 3 – Ore 20.30 – Produttore in sala
Sinossi: non c’è mai stato un tempo nell’infanzia di Sharon di cui Louis Armstrong non ne fosse parte, ma la tipologia di legame tra i due non veniva mostrato oltre i confini familiari. Nella pubblica fanfara che circondava l’Ambasciatore Satch nessuno, a parte la famiglia ristretta e gli amici, sapevano dell’esistenza di Sharon. Nonostante le celebrazioni costanti della vita e carriera di Armstrong, l’evidenza del rapporto familiare tra Sharon e suo padre furono sempre ignorate da ogni registro storico.

 

VISITA IL SITO WEB RIFF