Cinema

RUFA per CinemArtist Sardegna

Gli studenti RUFA di Cinema hanno partecipato alla quinta edizione del Festival sardo “CinemArtist”: proiezioni, masterclass, incontri con registi e un Contest innovativo per valorizzare il territorio.

 
Gli studenti di Cinema Sabrina La Macchia, Anatholij Costanzo, Mario Travaglio, Michele Martino sono stati tra i protagonisti della quinta edizione del CinemArtist Contest, che si è tenuto dal 22 al 28 agosto nel comune di Martis e nell’Anglona, in Sardegna: un’opportunità di confronto e scambio tra professionisti del settore cinematografico e giovani filmmaker.

Durante la permanenza nel comune sardo di Laerru, è stato chiesto agli studenti coinvolti di realizzare un elaborato audiovisivo a scelta, che fosse di finzione o documentaristica e avesse come unico scopo quello di valorizzare il territorio locale. Gli studenti RUFA hanno scelto di realizzare un cortometraggio di finzione dal titolo “Prete e Pretendente”: una simpatica commedia dai toni agrodolci che racconta le avventure di un prete disperato, intento a rivendicare il suo “posto” e la sua quiete, turbati dalla presenza di un nuovo individuo: Mauro, un uomo capace di esaudire i desideri.

“Parte integrante della nostra esperienza sono stati sicuramente gli abitanti del paese di Laerru” racconta la studentessa Sabrina La Macchia “in particolare di un piccolo gruppo di bambine che, rimaste colpite dal mondo del cinema, hanno lavorato insieme a noi alla realizzazione del progetto, diventando delle vere e proprie assistenti oltre che attrici. Questa è stata sicuramente la parte più gratificante dell’esperienza: riuscire ad alimentare l’interesse dei più piccoli, facendo conoscere loro un mestiere e un’arte di solito lontani dai loro occhi. Per questo, durante la serata di presentazione dei cortometraggi, abbiamo chiesto alle nostre piccole assistenti di accompagnarci sul palco, come parte della troupe”.

Nonostante fosse prevista una divisione in squadre – oltre alla troupe RUFA un gruppo di studenti dell’Accademia di Belle Arti di Cagliari e dall’Accademia di belle Arti di Sassari – il Festival non si è presentato come una competizione con premiazioni finali, bensì come un’occasione per realizzare incredibili lavori di squadra i cui frutti sono stati proiettati nell’arco dell’ultima serata del Festival. I partecipanti hanno visionato lungometraggi e cortometraggi di registi come Alice Murgia, Matteo Fresi e Antonello Grimaldi, avendo inoltre la possibilità di instaurare un dibattito con gli stessi subito dopo le proiezioni e seguire delle vere e proprie lezioni di Regia, confrontandosi a tu per tu con professionisti del mestiere.

“La nostra esperienza è stata profondamente formativa e un’ottima opportunità di crescita – conclude Sabrina – sia a livello personale che lavorativo. Ci teniamo nuovamente a ringraziare gli abitanti del comune di Laerru che hanno fatto il possibile per accoglierci a braccia aperte, aiutarci e non farci mancare nulla.”

 
CineMartist è un progetto del comune di Martis. L’edizione 2022 è curata dal Nuovo Circolo del Cinema Ficc in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Sassari e l’associazione Hypergamma ed è realizzata grazie al sostegno della Regione Autonoma della Sardegna, della Fondazione Sardegna Film Commission, della Fondazione di Sardegna. Sono partner dell’iniziativa i comuni di Laerru, Nulvi e Perfugas, l’Università di Cagliari, la Rome University of Fine Arts, la Pro Loco di Martis, la Compagnia Barracellare Martis, l’Associazione Pro Loco Rigorona di Laerru, La Società Cooperativa Simbranos, l’Unione Pro Loco Anglona, il Gal Anglona Romangia. Il progetto si avvale dell’inserimento nella campagna di comunicazione dell’iniziativa “Salude & Trigu” della Camera di Commercio di Sassari.