A SmArt un incontro dedicato a Cindy Sherman

Al polo per l’arte di piazza Crati Davide Ferri e Cecilia Canziani raccontano l’artista americana

Continuano gli incontri dedicati all’arte contemporanea organizzati da Smart, il polo per l’arte di piazza Crati, che si sta distinguendo per il dinamismo didattico ed espositivo che propone al suo pubblico. L’ottavo appuntamento del ciclo di incontri “Il Novecento in dieci opere” è una conversazione tra Davide Ferri, critico d’arte, e Cecilia Canziani, curatrice della Nomas Foundation e critica d’arte, sugli Untitled Film Still di Cindy Sherman, un lavoro sviluppato nel corso di tre anni (1977 – 80) che resta fondamentale per comprendere la poetica di una delle più importanti artiste americane viventi. “Il Novecento in dieci opere” è un format nato con l’intento di raccontare dieci opere del secolo scorso per riflettere su alcuni aspetti dell’arte di oggi. Attraverso il disvelamento di predilezioni o magari idiosincrasie o semplicemente riprendendo il filo di dialoghi interrotti, si proverà a contraddire quella che sembra una lacuna della critica attuale: la difficoltà a parlare di singole opere (certo, ci sono delle eccezioni, la collana One Work di Afterall Books è un luminoso esempio), a favore di generiche riflessioni sulle pratiche o sulle poetiche, spesso più rassicuranti.
Appuntamento mercoledì 18 novembre alle 18.45
Smart, piazza Crati 6/7

Sito Smart Roma