RUFA trionfa ai Nastri d’Argento

Il corto “Il Miracolo”, girato da Fabio Mollo con un team di cui hanno fatto parte due studenti RUFA, ha ricevuto la Menzione speciale

Il 6 settembre 2015 avevamo parlato del regista Fabio Mollo che, insieme al suo team di cui facevano parte anche gli studenti RUFA di cinema Alain Parroni e Fabrizio Benvenuto, al Festival del cinema di Venezia presentava, tra gli apprezzamenti della critica, il corto “Il Miracolo”, il risultato di un avvincente laboratorio della Fondazione Ente dello Spettacolo, svoltosi a luglio 2015 a Reggio Calabria. Ebbene il corto sta avendo molto successo, tanto da aver ricevuto, pochi giorni fa, anche la Menzione speciale al Nastro d’Argento alla Casa del Cinema di Roma. Si tratta di uno dei più antichi riconoscimenti in campo cinematografico, assegnato dal sindacato nazionale dei giornalisti cinematografici italiani. “Credo che questa menzione speciale – ha detto Fabio Mollo – costituisca un riconoscimento importante per il lavoro fatto con i giovani, con una nuova generazione di filmmaker pronta a mettersi in gioco con talento e inventiva. Una vittoria anche per il Sud, per il coinvolgimento di Reggio Calabria, che ha generosamente offerto spazi per il laboratorio della Fondazione Ente dello Spettacolo e suggestivi set paesaggistici per le riprese. Un premio che è dunque un punto di arrivo, un importante traguardo, ma è anche uno stimolo ad andare avanti insieme alla Fondazione con questa linea educational, per una nuova edizione del Laboratorio di filmmaking”.

Il cortometraggio
“Il Miracolo” è la storia di Assuntina (Alessandra Costanzo), che vive a Reggio Calabria insieme a Luisella, una gallina che da qualche tempo non depone più uova. La donna è crucciata da una lite tra i suoi due figli, Domenico e Nicola. Prova ogni giorno a riconciliare gli animi, prega e si adopera per convincere i due a tornare uniti e in pace. Nonostante i suoi sforzi, sembra non esserci modo di sistemare le cose. Fino a quando Assuntina trova per strada un’ostia. Sebbene ne sia felice e spaventata allo stesso tempo, potrebbe trattarsi proprio del miracolo che stava aspettando, dell’indicazione giusta per la strada da percorrere. Il miracolo è una storia di Sud, in cui sacralità e valori popolari sanno fondersi irrimediabilmente.
Il cortometraggio è stato presentato in anteprima alla Mostra del Cinema della Biennale di Venezia 2015, nello Spazio della Fondazione Ente dello Spettacolo, e successivamente anche ad Alice nella Città | Festa del Cinema di Roma 2015.