Una full immersion nella Street art: il grande workshop di Formello

Continua “La classe non è acqua” ciclo di laboratori con i più grandi street artist italiani

Non capita tutti i giorni di poter lavorare gomito a gomito con i più grandi protagonisti dell’arte urbana contemporanea e con gli autori dei più significativi e riusciti blitz urbani. A Formello a fine gennaio inizia un avvincente workshop di sei appuntamenti organizzato dal curatore Giorgio de Finis, articolato in un ciclo di incontri, da gennaio a giugno, con i più importanti interpreti dell’arte urbana, da Lucamaleonte a Iginio de Luca, da Rub Kandy a Nicola Alessandrini, fino a Veronica Montanino, Guerrilla Spam, Diamond, Lisa Gelli, Nemo’s, Alessandro Bulgini e Diavù. Tutti artisti che hanno fatto della loro poetica un linguaggio efficace, dirompente, rivoluzionario e avanguardistico. Così all’avanguardia da convincere pubblico e critica e diventare uno dei mezzi espressivi più efficaci e suggestivi.

IL PROGETTO
“La classe non è acqua” è il titolo del ciclo di laboratori che Formello propone, a partire dalla fine di gennaio, negli spazi dell’ex lavatoio. Tag, writing, stencil-graffiti, pitture su muro, anamorfosi, collage, poster art, scultura, installazione e performance urbana, incursioni: queste le materie previste da questo corso sui generis che ha per tema la Street art e il blitz urbano. A salire in cattedra sono gli indiscussi protagonisti dell’arte di “strada”: Rub Kandy, il collettivo Guerrilla Spam, Diamond, Lucamaleonte, Iginio de Luca, Nicola Alessandrini e Lisa Gelli, Nemo’s, Alessandro Bulgini, Veronica Montanino e Diavù.

I laboratori, che affiancheranno alla progettazione di gruppo momenti teorici e di approfondimento (per ciascun laboratorio sono previste dalle 12 alle 24 ore di lezione e lavoro di gruppo), sono rivolti principalmente ai giovani artisti e curatori, agli studenti delle accademie ma anche a tutti coloro che, al di là di barriere disciplinari e generazionali, intendano approfondire la conoscenza di quella variegata geografia di pratiche artistiche che sta trasformando, customizzandole, le nostre città in un museo a cielo aperto.
Gli appuntamenti dei laboratori si svolgono al Centro per l’Incisione e la Grafica d’Arte (ex lavatori), in viale Regina Elena 3, Formello. Gli orari di lezione sono dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00 (salvo cambiamenti che saranno comunicati agli iscritti)

CHI LO ORGANIZZA
Il ciclo di laboratori è coordinato da Giorgio de Finis, ideatore e direttore artistico del DIF (il Museo diffuso di Formello) e del MAAM (il Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz), e curatore della -1 Art Gallery, lo spazio underground della Casa dell’Architettura di Roma. L’intero progetto è realizzato in collaborazione con il Comune di Formello, RUFA Rome University of Fine Arts e INSIDE ART.

OFFERTA PER GLI STUDENTI RUFA
RUFA è partner del progetto. Per gli studenti RUFA il prezzo per ogni singolo laboratorio è di 75 euro (invece di 100 euro). Considerato l’alto valore scientifico dell’iniziativa, l’Accademia riconosce un credito formativo per ogni laboratorio a cui gli studenti prenderanno parte. Ogni studente è libero di iscriversi a tutti i laboratori in programma. L’importante, per fini organizzativi, è comunicare alla segreteria dell’Accademia entro il 28 gennaio quali sono i laboratori a cui ci si intende iscrivere.

ISCRIZIONI (ECCETTO STUDENTI RUFA)
La partecipazione è aperta a tutti i creativi che vogliano conoscere a fondo la Street art e il Blitz urbano. Se ne studieranno infatti le tecniche, i materiali, l’organizzazione del lavoro, la scelta dei luoghi, la costruzione del messaggio. L’iscrizione per tutti ha un costo di 100 euro a laboratorio. Ogni laboratorio è comprensivo di tutte le giornate di studio con un singolo artista.
Info e iscrizioni: difmuseodiffuso@altervista.org
http://difmuseodiffuso.altervista.org Le iscrizioni devono essere presentate entro due giorni dall’inizio dell’incontro con l’artista.

Programma del workshop