Pittura e Scultura

Al via “Xiloreportage. Rimini 2017”. Gli studenti RUFA portano in mostra l’attualità della Xilografia.

Tra la seconda (2016) e la terza edizione (2018) della Biennale del Disegno di Rimini, l’assessorato alle Arti del Comune di Rimini e i Musei Comunali propongono un’ampia esposizione di oltre 140 opere su carta: xilografie, incisioni da matrici in legno originali tratte dalla prestigiosa rivista “Xilografia”.
La mostra, dal titolo “Xilografia (1924-26). Un’utopia grafica”, inaugurata ieri a Rimini, nella sede della Far, ospita anche una parte dedicata ai lavori degli studenti RUFA e della Central St Martins di Londra.
“Xiloreportage. Rimini 2017”, questo il nome del progetto, nasce da un workshop in residenza presso il centro internazionale di grafica Opificio della Rosa di Montefiore Conca (RN), durante il quale hanno lavorato e vissuto assieme per dieci giorni dieci studenti universitari provenienti da RUFA, Rome University of Fine Arts e Central Saint Martins, University of the Arts London coordinati da Maria Pina Bentivenga (RUFA) e Umberto Giovannini (Central Saint Martins).
Quello che portano in mostra i nostri studenti è un progetto artistico di confronto tra passato e presente. Qui la xilografia, tecnica antica, entra in contaminazione con altri linguaggi contemporanei, per diventare luogo di sperimentazione per un gruppo di dieci giovani creativi, provenienti da realtà diverse e da varie esperienze personali e artistiche.
Come racconta la docente Maria Pina Bentivenga nel catalogo che accompagna la mostra: “In un contesto storico di notevole importanza come questa mostra, è intrigante estendere lo sguardo verso le nuove generazioni di artisti italiani e internazionali, per vedere quanto la grafica d’arte continui a essere un linguaggio vivo e fortemente espressivo, ancora attraente per raccontare il contemporaneo”.