Caterina Tomeo

Caterina Tomeo è storica dell’arte e affianca all’attività di ricerca una pratica critica e curatoriale. Si occupa di Arte Contemporanea con particolare interesse per l’interdisciplinarietà e le ricerche nell’ambito della New Media Art e delle Sonic Arts. È coordinatrice del MAD in “Multimedia Arts and Design” presso RUFA – Rome University of Fine Arts, dove è anche docente e Rappresentante del Consiglio Accademico. È professor nel Master di “Sonic Arts” presso la Facoltà di Ingegneria elettronica dell’Università degli studi “Tor Vergata” di Roma; nel Master di “Economia e Management dell’Arte e della Cultura” della Business School Sole 24 Ore di Roma; nel Master di “Management dell’Arte e dei Beni Culturali” di Giunti Academy – School of Management di Firenze. È stata co-director di Spring Attitude festival fino al 2018; attualmente collabora con festival internazionali dedicati alla musica elettronica e alla cultura contemporanea. Ha co-fondato il Sound Studies Forum, la prima rete di ricerca sui sound studies in Italia, in collaborazione con l’Università di Urbino. È art director del Sound Box al Mattatoio di Roma. Tra le pubblicazioni più recenti si annoverano: Sound Art. Ascoltare è come vedere (Castelvecchi, 2017); Sonic Arts. Tra esperienza percettiva e ascolto attivo (Castelvecchi, 2019); il saggio Dance Dance Dance. L’Interzone tra il sound dei Joy Division e la Rave Era, in Our vision touched the sky (Rogas Edizioni, 2021, a cura di A. Amendola e L. Barone.