Workshop estivi, si parte con quello sui linguaggi del corpo, a cura di Maria Pia D’Orazi

Aperte le iscrizioni al laboratorio. Eccovi le anticipazioni anche sugli altri corsi

Da domenica 19 a sabato 25 giugno si svolge il workshop “Spazio aperto. Laboratorio permanente di percezione corporea”, a cura di Maria Pia D’Orazi, in collaborazione con Alessandro Carpentieri e Alessandra Cristiani, e con l’Akira Kasai Dance Company e la supervisione di Akira Kasai, nell’ambito di un progetto di ricerca che indaga la natura del corpo, la sua relazione con l’ambiente e la possibilità di trasformare un’esperienza percettiva in una dimensione creativa sia in campo artistico che nella vita quotidiana. Si tratta di uno degli appuntamenti della sessione estiva di workshop, sui quali presto riceverete informazioni.
Questo appuntamento propone un lavoro di percezione corporea attraverso l’uso della voce ed esercizi di consapevolezza sensoriale accessibile a tutti indipendentemente dalla preparazione fisica.
Lo scopo è portare l’attenzione sul corpo in quanto veicolo del nostro essere nel mondo e tramite di tutte le nostre esperienze. Il risultato è l’individuazione di uno “spazio interno” che rappresenta la base della trasfigurazione artistica del vissuto corporeo e un modo per portare una presenza consapevole nella vita di tutti i giorni, una presenza aperta all’ascolto di sé e degli altri. Il 24 giugno, nell’ambito del workshop, si svolgerà anche l’evento “Risonanze”, una giornata di confronto di danza introdotta da Maria Pia D’Orazi con 30 minuti di performance demonstration del danzatore giapponese ospite Sho Terasaki e della danzatrice napoletana Marie Thérèse Sitzia (1 ora in tutto di danza)*.

ISCRIZIONI
Il workshop prevede un massimo di 20 partecipanti. Gli studenti interessati potranno usufruire di una riduzione del 50% (equivalente a 100 euro) rispetto al prezzo per gli esterni (200 euro). Le iscrizioni vanno effettuate presso la segreteria, contestualmente al pagamento entro il 3 giugno p.v.

Sette posti sono riservati gratuitamente a studenti provenienti dai diversi corsi dell’Accademia, secondo le seguenti modalità di selezione:
– inviare la domanda di adesione a Maria Pia D’Orazi via email a: mariapia.dorazi@fastwebnet.it con l’indicazione dell’oggetto (Workshop Giapponese) e della motivazione personale (massimo 500 battute) entro e non oltre il 27 maggio.
– la selezione verrà fatta dagli organizzatori Maria Pia D’Orazi (docente di Storia dello spettacolo), Alessandro Carpentieri (docente di fotografia) e Alesssandra Cristiani (performer) in base alla motivazione presentata e alla valutazione del curriculum accademico.
– il risultato sull’esito della domanda sarà comunicato entro il 31 maggio p.v. in tempo utile per poter, eventualmente, iscriversi al workshop usufruendo delle riduzioni sui costi.

Il workshop ha una durata complessiva di 21 ore, distribuite in 7 giorni dalle ore 18 alle 21. Il workshop dà diritto ad un credito formativo.
scarica la scheda tecnica

GLI ALTRI WORKSHOP
Nei prossimi giorni, invece, sarete informati sulle modalità di iscrizione agli altri workshop della sessione estiva, in programma dall’11 al 16 luglio. Intanto ve ne anticipiamo i titoli e le aree di interesse:

PROJECTION MAPPING
A cura di Studio Aira

OLTRE LA MATERIA.
Materiali innovativi per il design. Le nuove frontiere della creatività.
A cura di Simone Pane

INTERACTION EXPERIENCE
A cura di Mauro Pace e Saverio Villirillo

VIRAL VIDEO
Content is King. Distribution is Queen.
A cura di Andrea Febbraio

SAPEREVEDERE
La cultura visiva contemporanea.
A cura di Renato Fontana

SOCIAL START
Realizzazione di una campagna Crowdfunding
A cura di Emilio Meschini

SPAZIO APERTO
Laboratorio permanente di percezione corporea
A cura di Maria Pia D’Orazi

Workshop fuori sede

VERITA’ E METODO DI UNA MENTE ISOLATA – SITE SPECIFIC
BORCA DI CADORE – Veneto
A cura di Simone Cametti

LA SCATOLA MAGICA: IL TEATRINO GIAPPONESE KAMISHBAI
OPIFICIO DELLA ROSA- Emilia Romagna
A cura di Maria Pina Bentivenga e Umberto Giovannini

Scarica la locandina per conoscere la programmazione generale di Spazio Aperto.