Premio Abbado, previsti 235 riconoscimenti

Grande concorso dedicato al compositore scomparso, per i vincitori premi in denaro in base al reddito

Al direttore d’orchestra e compositore Claudio Abbado scomparso nel 2014 è dedicato il premio omonimo per le arti. Il riconoscimento prevede 235 premi divisi per 20 discipline raccolte per 4 aree d’intervento dove a danza e musica vengono affiancate anche arti visive e design. Il concorso è nazionale e possono essere premiati fino a quattro studenti per il settore arti visive e tre per design. Chiunque può partecipare purché studente negli anni accademici 2013-2014 e 2014-2015. A valutare i progetti saranno 24 istituzioni pubbliche divise per settori di competenza, così troviamo conservatori per il bando rivolto alla musica, accademie di belle arti per arti visive e istituti superiori dell’industria e dell’artigianato per il design. I premi sono in denaro con importo variabile a seconda delle condizioni economiche del vincitore. Per partecipare è sufficiente attendersi al bando lanciato da ogni istituzione pubblica entro il 21 febbraio e proporre la candidatura alla propria università entro il 7 marzo. Il 21 dello stesso mese il consiglio della propria istituzione competente valuterà i lavori, selezionandone tre da inviare entro il 28 marzo per la valutazione definitiva prevista per il 28 maggio.

Bando Pittura e Arte pubblica – teoria e pratica della terapeutica artistica/didattica dell’arte/pratiche curatoriali

Bando Scultura – Arte Ambientale

Bando decorazione

Bando disegno

Bando grafica d’arte – illustrazione per la grafica

Bando installazioni multimediali – installazioni – videoinstallazioni

Bando Product Design – Graphic Design

Bando Scenografia Cinema e Tv

Bando Nuove Tecnologie per l’Arte

Bando Fotografia

Bando Premio Abbado | Elenco completo Bandi Premio Abbado