D’Agostino: Studenti, sperimentate

Uno sguardo oltre è stato il titolo del talk che ha mostrato un nuovo modo di intendere la disciplina

Pietro D’Agostino, il protagonista del Talk Rufa, Uno sguardo oltre, ha catturato l’attenzione degli studenti di fotografia, e non, per quasi due ore. Attraverso confronti letterari, cinematografici e riferimenti alla propria produzione, D’Agostino ha spiegato come sia necessario ricercare uno sguardo diverso sulla disciplina per abbracciare una pratica sperimentale del mezzo. Ha ricordato come è sufficiente sfruttare la luce e carta sensibile per produrre delle immagini anche senza l’utilizzo di una macchina fotografica, una tecnica questa che risale al Novecento, usata da artisti come Man Ray o Luigi Veronesi e passata alla storia come fotogramma. Proprio attraverso questo procedimento D’Agostino ha realizzato il suo ultimo lavoro Carta da viaggio, un libro edito da Benway series che presenta fra le sue pagine fogli di carta fotosensibile in grado di catturare impressioni con la semplice esposizione alla luce.