Bandi

Aperta la call per la realizzazione di opere indirizzate alla salvaguardia dell’ambiente

Si è aperta il 15 ottobre la call indetta da Istituto Oikos, HelpCode Italia, Acquario di Genova, Comune di Milano e MUSE – Museo delle Scienze di Trento per selezionare giovani artisti cui sarà commissionata la realizzazione di tre installazioni d’arte pubblica. Le opere saranno esposte al pubblico nel corso del 2020 presso l’Acquario di Genova, in piazza XXIV Maggio a Milano, e presso il MUSE di Trento.

Il bando è destinato ad artisti under 40 residenti in Italia. Ogni artista o collettivo potrà presentare un’idea di progetto relativa alla venue di Genova, Milano o Trento. L’installazione proposta dovrà avere come tema di base “l’inquinamento da plastica nei mari” e dovrà essere progettata per la collocazione di destinazione. I progetti devono essere inviati insieme al modulo di partecipazione, al curriculum vitae e al portfolio entro il 15 novembre tramite email. Tutta la documentazione necessaria è scaricabile dal sito dell’Istituto Oikos.

Agli autori dei tre progetti selezionati verrà offerta la possibilità di realizzare la propria opera e di partecipare a una residenza artistica e di ricerca funzionale alla finalizzazione dell’idea progettuale. A ogni artista sarà corrisposto un contributo economico per l’ideazione, la realizzazione e l’allestimento dell’opera nella sede prescelta di 8.000 euro. Il presidente di giuria è Stefano Boeri, architetto, urbanista e teorico da sempre attento nel porre al centro del proprio lavoro le implicazioni ambientali dei fenomeni urbani. L’esito del concorso sarà comunicato entro il 25 novembre e pubblicato sul sito di Istituto Oikos.

Il bando fa parte del progetto Life Beyond Plastic: mobilitazione giovanile e attuazione di buone pratiche per ridurre l’inquinamento da plastica nei mari, finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo.