Design e Multimedia arts and design

Martedì 26 novembre Ceramiche Rometti in RUFA

Incontro di prestigio martedì 26 novembre a partire dalle 11. La sede RUFA Pastificio Cerere di via degli Ausoni 7 accoglierà una delegazione del gruppo Ceramiche Rometti che si confronteranno con gli studenti di Design del terzo anno, nell’ambito della lezione curata dalla docente Meltem Eti Proto. Sarà la giusta occasione per presentare il Premio Rometti 2020 e consegnare ufficialmente alla studentessa Lodovica Losso, che ha vinto l’edizione 2019, il riconoscimento ricevuto: un premio in denaro di mille euro e uno stage formativo. Il vaso KHNUM, progettato dalla studentessa, così come già accaduto in passato per le altre opere, sarà esposto nella Galleria Rometti, presso la Fabbrica Moderna (FA.MO.) di Umbertide (Pg), nella sezione contemporanea dell’area espositiva.

I lavori, introdotti dal direttore RUFA arch. Fabio Mongelli, si concentreranno sulle relazioni di Massimo Monini, Maurizio Pucci e David Menghini che, a loro volta, saranno anticipate da un excursus storico sulle origini dell’azienda e su come i giovani siano sempre stati centrali nello sviluppo della manifattura. È bene evidenziare, infatti, che Rometti è una delle pochissime realtà ad avere un museo che racconta la propria storia. L’incontro si pone l’obiettivo di analizzare il futuro del Made in Italy, aprendosi ai linguaggi del design internazionale.

Va ricordato, infatti, che Rometti realizza ceramiche artistiche dal 1927 e fin dall’inizio della sua attività si è avvalsa della collaborazione di giovani artisti, come Corrado Cagli, Dante Baldelli e Mario Di Giacomo. Questi ebbero l’opportunità di sperimentare, creando autentici capolavori della cosiddetta arte applicata.

Con l’istituzione del premio, Rometti intende confermare la centralità della collaborazione con i giovani e incoraggiare sperimentazioni formali dal carattere originale e innovativo, seguendo i temi legati all’Art-design già da tempo intrapresi con le recenti linee di prodotti per l’arredamento. Uno scenario che si lega all’edizione 2020 del premio che prevede tante interessanti novità.