Fine arts

Pittura e arti visive

Scultura e installazione

Dalla Fondazione Memmo una residenza d’artista a Londra

Nel 1990 Roberto Memmo, interessato da sempre all’arte in ogni forma di espressione, decise di costituire una Fondazione privata e di assumerne la carica di presidente. La sua passione per la bellezza lo portò a voler condividere, con un vasto pubblico, la creatività dei grandi maestri attraverso la contemplazione di opere fondamentali per la storia dell’arte. Pochi erano allora i musei attivi, ma il momento storico fu favorevole alla nascita di nuovi spazi pubblici e privati in diverse città italiane. Tantissime furono le mostre promosse dalla Fondazione, grazie anche alla partecipazione di alcuni tra i più importanti musei del mondo: il Getty Museum di Los Angeles, il British Miseum di Londra, il Museo Egizio del Cairo. Un percorso reso ancora più prestigioso per la presenza di importanti curatori quali Morris Bierbrier, Christopher White, Catherine Whistler, Sir Denis Mahon, Felipe Garin Llombart.

Oggi questa ricchezza è a disposizione anche delle nuove generazioni di artisti che si formano nelle Accademie e negli Istituti. Fondazione Memmo, infatti, ha lanciato la seconda edizione del bando, rivolto ad artisti italiani, per una borsa di residenza presso Gasworks, a Londra, dall’11 gennaio al 29 marzo 2021. La residenza intende offrire una grande opportunità per chi vuole affrontare un’esperienza di ricerca al di fuori del proprio contesto, confrontandosi con uno scenario internazionale. La residenza presso Gasworks, curata da Ilaria Puri Purini, rappresenta un’occasione di crescita professionale, una possibilità per sperimentare e incoraggiare gli artisti a intraprendere nuove ricerche, così da ampliare la rete di contatti. Per effettuare il download del bando e trovare tutte le informazioni necessarie, così da inviare le candidature visita il sito Gasworks.