dal 18/04/2013 al 30/05/2013
Via Taro 14

Tipologia

  • Conferenze

Diverse visioni

“DIVERSE VISIONI”
L’EVOLUZIONE DEI LINGUAGGI DI COMUNICAZIONE VISIVA TRA TRADIZIONE E SPERIMENTAZIONE
ciclo di incontri a cura di Mario Rullo con la collaborazione di Genny Di Bert e Gianluca Vicini

Anche quest’anno torna DiverseVisioni, la rassegna di seminari sulla comunicazione visiva promossa da Rufa – Rome University of Fine Arts.
Dopo l’edizione del 2012 che ha visto la partecipazione di Francesco Franchi, Gaetano Grizzanti, Cristina Chiappini e Riccardo Falcinelli, in questa primavera DiverseVisioni propone un calendario di significative presenze riferite al design della comunicazione.

La serie di incontri si prefigge un percorso di approfondimento sulle evoluzioni dei linguaggi di comunicazione visiva, a cavallo tra tradizione e sperimentazione. Le significative trasformazioni in atto nel mondo della comunicazione richiedono la riconfigurazione del ruolo del visual designer, sempre più figura registica e strategica in grado di far interagire differenti discipline, linguaggi e tecnologie.

Il ciclo verrà aperto da Alessandro Tartaglia, uno dei più interessanti giovani designer italiani, che si è inizialmente messo in luce con la rivista indipendente FF3300 e poi con una serie di meritevoli progetti per la comunicazione politica e culturale. Nell’incontro dal titolo “Sense makers” verranno approfonditi i casi progettuali riferiti alle campagne politiche (Vendola e PD), alle istituzioni pubbliche (Regione Puglia), le rassegne culturali (Castel dei Mondi, Index Urbis), con un’attenzione particolare alle sperimentazioni tipografiche e le innovazioni tecnologiche.

Nell’intervento dal titolo “Ghost Design”, Sergio Menichelli ripercorrerà le tappe di generazione e sviluppo di importanti progetti sviluppati con lo Studio FM Milano per clienti come Abitare, Arclinea, Benetton, Ermenegildo Zegna, Ferrè, Riders, Triennale di Milano. Lo stile raffinato e il rigoroso approccio metodologico hanno imposto all’attenzione internazionale il lavoro dello Studio, procurando numerose segnalazioni e premi internazionali.

Germano Romanelli è un progettista di livello internazionale che ha vissuto e lavorato a Roma, Sidney, Vienna e Londra. Dal 2007 è Senior Design Manager presso The Walt Disney Company di Londra, coordinando le attività per i famosi personaggi di Disney e Marvel. Il suo percorso di illustratore, graphic designer e art director lo ha portato ad approfondire il tema del processo creativo al servizio dei prodotti di consumo, che verrà ripercorso nella lecture dal titolo “Princess and Superheroes”.

Il tema del progetto di design collegato al contesto culturale, umano e ambientale è al centro della ricerca di Mauro Bubbico, progettista e docente di Isia Urbino. Nel corso degli anni i suoi interessi e ricerche sugli abitanti della sua Basilicata lo hanno portato alla definizione di un linguaggio grafico efficace e contemporaneo, adatto al racconto e valorizzazione dei luoghi per favorirne lo sviluppo sociale ed economico. Nell’intervento dal titolo “Mente Locale” verranno commentati i progetti di identità visiva, packaging, editoria ed exhibit, con particolare attenzione alle dinamiche comunicative in grado di attivare le migliori energie umane e culturali.

DiverseVisioni è curata da Mario Rullo, designer e docente Rufa, che modererà gli incontri con il supporto di Genny di Bert.
La rassegna è patrocinata da Aiap Delegazione Lazio, associazione italiana design della comunicazione visiva.

Giovedì 18 aprile
Sense-makers
Alessandro Tartaglia
L’esperienza di FF3300 tra editoria digitale, comunicazione politica e intervento culturale.

Giovedì 16 maggio
Ghost Design
Sergio Menichelli
Aspetti della progettazione grafica incontrati durante alcuni lavori dello Studio FM Milano.

Giovedì 23 maggio
Princess & Superheroes
Germano Romanelli
Il processo creativo al servizio dei prodotti di consumo della Disney e della Marvel.
Photo Gallery 

Giovedì 30 maggio
Mente locale
Mauro Bubbico
Progetto e contesto, storie e racconti da una remota periferia culturale.