Camilla Geusa

Classe: 1994
Nazionalità: Italiana | Italian
Corso di laurea: Visual and Innovation Design

Sono Camilla, preferisco Cam, ma in fondo sono e basta.
Positiva, attenta e curiosa. Curiosa. Curiosissima. Metto sempre in discussione il mondo che si trova lì fuori e anche quello che si trova qui dentro. Nolan è un mio grande amico. Metto sempre i bastoni tra le ruote, ma solo in campo. Gioco a hockey su prato. LOL. Lo streetwear mi scorre nelle vene. Sono carne, ossa e sneakers.

La mia passione per il visual design è cresciuta negli anni insieme alla mia fame di conoscenza. Amo riassumere la complessità di un messaggio con pochi elementi: minimalismo pregno di significato dove la ragione dietro ogni segno è fondamentale. Il visual design inizia dove le parole finiscono.
Sono anche fotografa: amo i dettagli nascosti e le geometrie. Forse perché la mia città, Roma, ad ogni angolo regala una scoperta. Forse perché casa mia sembra un set di Wes Anderson. Forse perché mio nonno era fotografo. Forse per tutti questi motivi.
 

I AM. A social dynamic brand

I AM è un brand sociale, che non discrimina, che non divide, che non cataloga. Un brand basato sulle persone che si sviluppa su tre livelli: istituzionale, personale e collaborativo. Una voce unica che parla. Nel nome della solidarietà, dell’uguaglianza e della diversità allo stesso tempo. Nel nome dell’inalienabile diritto di esistenza che vige per ogni persona.

I AM è un brand riconoscibile, mutevole, dinamico. Che cambia.

Cambia con le persone. Cambia con le aziende. Cambia con noi. Perché come può qualcosa di statico e fermo rappresentare persone e aziende? Come può qualcosa di statico e fermo rappresentare tutte le persone che esistono, tra loro tutte diverse, mutevoli in ogni istante? Non può.