Alessandro Ciancio

Laureato in design presso l’ISIA di Roma e diplomato in grafica pubblicitaria presso la scuola di arti ornamentali del Comune di Roma, lavora per otto anni nello studio dell’architetto Michele De Lucchi dove completa la sua formazione nel settore dell’exhibit design. Segue vari progetti espositivi presso le Scuderie del Quirinale di Roma (Burri e i maestri della materia, Dürer e l’Italia, Filippino Lippi e Sandro Botticelli nella Firenze del ‘400, Tintoretto) e la sistemazione di strutture museali quali il Palazzo delle Esposizioni (Roma), Palazzo Barberini (Roma), la Fondazione Roberto Capucci (Firenze) e le Gallerie d’Italia (Milano).

Collabora alla progettazione del padiglione italiano dell’Expo Internazionale di Saragozza e segue la nuova sistemazione per la fruizione dell’Area Archeologica Centrale di Roma (Colosseo, Palatino e Foro Romano).

Dal 2013 è libero professionista e disegna stand fieristici e scenografie, continuando a progettare mostre e musei, come la serie delle esposizioni di arte contemporanea “The Making Of” o l’allestimento della struttura museale “Interpretation Center of Erbil Citadel” (Iraq) per conto dell’UNESCO.