Flavia Softa

Class of: 1995
Nationality: Italiana | Italian
Degree course: Visual and Innovation Design

Flavia Softa was born in a small village in Umbria, a little by chance, grew up in Rome.
She has always cultivated a great passion for art and literature and at the same time a great curiosity for scientific disciplines and technology, a mix that led her to study and experiment in the field of design.
She began her studies with a bachelor degree at La Sapienza University of Rome in Industrial Design, she moved to Turin to continue her studies with a master degree in Interior, Exhibit and Retail Design at the Polytechnic of Turin, and lastly she obtained a master degree in Visual and Innovation Design with an experimental thesis on museum paths. For her, words are a great source of inspiration in design, they are a guide, a means to reach a meaning.
She started to have professional work experiences since 2018, collaborating with Bodino srl, Cappelli Identity Design, BCV associati, Page Service and Vertigo Design.

OUT – L’arte di perdersi

Il progetto nasce da una riflessione sul comportamento delle persone nei confronti dei musei, l’obiettivo è rompere il divario museo/società, far comprendere quanto l’arte sia necessaria e che non occorre essere degli esperti per poterla interpretare o giudicare.

OUT garantisce un’esperienza personalizzata: il punto focale del servizio è uno spazio a forma labirintica in cui verranno inserite delle repliche digitali delle opere dei musei della zona, queste verranno rimescolate tra loro in base a dei temi, dandogli una chiave di lettura sempre differente. Ogni visitatore potrà scegliere il suo percorso facendosi guidare da emozioni e sensazioni, potrà salvare delle opere con un badge e tramite questo gli verrà consigliata un’opera che più rappresenta il suo percorso, avrà la possibilità di andare a vedere l’originale nel museo e di approfondire tramite app.

In questo modo si rompe il divario tra museo e società, ambientandosi, conoscendo l’arte e se stessi.