27 marzo 2014

Tipologia

  • Conferenze

Consigliato per:

  • Design
  • Graphic design
  • Multimedia
  • Pittura

Pittura elettronica. Tracce per una storia e ipotesi per un laboratorio.

GIORNATA DI STUDI
a cura di Silvia Bordini

Giovedi 27 marzo si terrà nella Sala del Mito della Galleria Nazionale d’Arte Moderna, la giornata di studio a cura di Silvia Bordini in collaborazione con il Servizio di Promozione culturale della GNAM.
Assumendo come punto di partenza il lavoro artistico di Mario Sasso su quella che egli stesso definisce pittura elemonica, si intende analizzare la complessità dei rapporti tra i molteplici processi dell’arte mediale e la tradizione del disegno e della pittura.
 In tale orizzonte si riscontrano elementi di riferimento diretti e indiretti, che riguardano iconografie, rielaborazioni, citazioni e trasformazioni dei modelli di grandi capolavori del passato; e inoltre modalità di visione che rimandano al quadro o al dipinto murale, e alle stratificazioni immateriali delle loro interpretazioni. Si tratta di forme di attenzione e di invenzione riscontrabili soprattutto dagli anni Novanta, anche in relazione all’espansione globalizzante dell’arte in rete; dunque un fitto e malleabile sistema di interrelazioni che, tra l’altro, a riconsiderare non solo il ruolo della pittura nell’immaterialità di dispositivi sempre più sofisticati e sempre più diffusi, ma anche il posto del corpo nella dimensione del digitale. Il discorso implica infine la messa a punto di alcuni concetti base per la gestione di questa ampia problematica, attraverso la proposta di un laboratorio artistico di tipo nuovo progettato da Mario Sasso.

Interventi di: Mario Sasso, Francesca Gallo, Pietro Montani, Maria Grazia Pontorno, Claudio Zambianchi.

Ufficio Promozione culturale / eventi GNAM
responsabile:
Maria Giuseppina DiMonte
mariagiuseppina.dimonte@beniculturali.it
Ufficio Stampa GNAM
Laura Campanelli
s-gnam.uffstampa@beniculturali.it
tel. 06 32298328