Simone Cametti tra gli artisti del Relais Rione Ponte

La guesthouse di design ospita una collettiva, allestita nelle camere da letto

Ha inaugurato da qualche giorno al Relais Rione Ponte, guesthouse di design nel cuore di Roma, a pochi passi da Palazzo Altemps e il Chiostro del Bramante, Accenni/Allusions, la prima di una serie di esposizioni semestrali concepite per presentare in un contesto inusuale l’universo contemporaneo attuale. Spazio privato che intende aprirsi all’arte, Relais Rione Ponte ha aperto i suoi spazi a dieci artisti, ciascuno dei quali ha contribuito a contraddistinguere una camera. Tra loro c’è anche l’ex studente RUFA Simone Cametti, da quest’anno docente di Tecniche Performative per le Arti Visive. Insieme a lui anche Romina Bassu, Elisa Bertaglia, Beatrice Cerocchi, Andrea De Fusco, Veronica Della Porta, Gabriele Silli, Mario Rossi e, in collaborazione con la galleria Matèria, Giuseppe De Mattia, Giulia Marchi ed Emma Wieslander; questi i protagonisti dell’esposizione allestita fino al 12 marzo, a cura della pop-up gallery Studio Pivot e con la collaborazione di Flavia Lo Chiatto. Le opere selezionate, e in alcuni casi realizzate site-specific, sono allestite all’interno dello spazio, fondendosi con l’arredamento ricercato dell’edificio, fatto di velluto, legni e stoffe pregiate.