Print Solo, come comprare opere d’arte a basso costo

All’Accademia RUFA è stata presentata la piattaforma online specializzata nel market place di grafiche d’arte

Ilaria Rosselli Del Turco è un’artista italiana che da 17 anni vive e lavora a Londra. La sua specialità è la pittura, ma la sua grande passione è la grafica d’arte. E da circa due mesi il suo nome sta rimbalzando nei motori di ricerca e sui social network per via di una piattaforma di vendita online, la prima specializzata in grafiche d’arte, che ha lanciato dall’Inghilterra. Il nome di questo interessante progetto è Print Solo (www.printsolo.com) e grazie al suo sistema di selezione degli artisti e al rapporto molto competitivo tra qualità e prezzo si sta imponendo come uno dei portali di market place più avvincenti del web. Lunedì 29 febbraio l’artista ha presentato la sua creatura a Roma, in un incontro che si è svolto in RUFA (Rome University of Fine Art), nel corso del quale è stato spiegato il semplice e affidabile funzionamento del sito. Il sistema si basa su tre semplici concetti: navigazione molto intuitiva; alta selezione degli artisti; prezzi accessibili a tutte le tasche (da 50 e 3000 euro). Chi ha detto, del resto, che per acquistare un’opera d’arte serva necessariamente spendere tanto? E soprattutto: chi ha detto che le grafiche d’arte, con tutte le tecniche di stampa e incisione, siano fuori tendenza? Al contrario, il disegno, come dice Ilaria “è la cartina tornasole del vero artista. In un contesto in cui spopolano gli artisti deskilled, io voglio promuovere il talento nella tecnica, la conoscenza delle basi, la nobilitazione del disegno e del tratto, quella cosa che solo chi è un artista completo può fare bene“. Un tuffo nel passato? Nella tradizione? Tutt’altro. Ilaria non ci sta a ritenere le discipline grafiche poco contemporanee. E scrollando la gallery di Print Solo si nota subito quanto questa tecnica così immortale si sia saputa declinare ai linguaggi più contemporanei. Ci sono anche le stampe digitali, concettuali e avanguardistiche sperimentazioni.
Cosa ha in più di Yoox.com? Che è meno commerciale e molto selezionato. Cosa ha in meno di Saatchi? I prezzi, decisamente, e, per ora, anche il giro d’affari, che è tipico di una realtà neonata, ma che piano piano sta riuscendo a sdoganare il pubblico dall’acquisto in galleria per rassicurarlo nell’acquisto online. Gli artisti, per il momento, ringraziano, se non altro perché le condizioni di vendita sono molto vantaggiose per loro. La percentuale che il sito trattiene è solo del 28%. Il resto, commissioni a parte, è tutto dell’artista. Motivo per cui stanno aderendo al progetto anche nomi importanti della scena contemporanea europea. Tutti uniti per una mission: rilanciare sul mercato la grafica d’arte. E chi dice che non ci riusciranno?

Visita il sito: www.printsolo.com