Rufa Contest 2016, ecco i nomi dei 53 selezionati

La lista dei nomi, e dei progetti, che sono stati selezionati dalla commissione interna dell’Accademia

La prima selezione è conclusa. Ecco i nomi degli studenti che accedono alla fase successiva, quella della “scrematura” da parte della giuria esterna, di cui faranno parte importanti protagonisti dell’art system italiano. Dalla loro decisione finale usciranno i nomi dei 25 studenti che saranno esaminati direttamente dall’ospite d’onore del contest, il celebre designer Karim Rashid.

A passare sotto il setaccio dei giurati sono: Stefano Gottuso (Agatha), Adriano Ricci (Terra fertile), Antonio Pasquariello (Never give up), Ginevra Magiar Lucidi (Mother), Chiara Fantaccione (loopooloop), Alessia Kuster (My roots don’t define me, they empower my growth), Marika Moretti (La pietà del bianco), Felice Scala (Empty), Pierluca Santesarti (Ritorno), Mirko Sconza (Caterpillar – L’involuzione), Sarah Younes (Marry Me Not), Francesca Romana Rossi (Siamo ciò che lasciamo), Angela Maddalena Loffredo (Cage of Mirrors), Lorenzo Squarcia (Going forward through the past), Chiara Tesei con Miriam Saviano (Ulisse), Chiara Corradini (Caetofobia), Luigi Angotti (Le tre età), Michela Policicchio (Face it to make it), Claudia Ronaldo (Il mio nome è Tarek), Eugenia Benassi (La barca), Yari Saccottelli (“Panta Rei” Di Viviana Lorelli e Yari Saccotelli), Priscilla Contesini (Re_Call), Gabriele Caterini (Now I am), Antonio Spinazzola con Jacopo Furia e Riccardo Manfredi (IM-MOBILITY?), Chiara Mingarelli (Starting from the roots), Eleonora Cerri Pecorella (Ciò che è fermo è quasi sicuramente morto), Pierfrancesco Nalli (Ritrovarsi), Davide Spiridione (Move over from there), Lidia Caputo (Decidi. Rischia. Prova), Natalia Koreneva (La mia Matrioshka), Silvia Minella (Spring attitude), Caterina Gianfelici (Da un unico seme), Domenica Barahona (Hasta la vista zona di comfort), Catarina Marques (Own the now – Sincerely, Catarina), Adriane Weber (Weise Stufen), Federica Di Pietrantonio (Indagine intorno all’oggetto-famiglia), Roberta Bartolomucci (Social-Roots), Giusy Sequino (CLO(A)K), Maria Vittoria Pecchioli con Veronica Iudici, Martina Monti Condesnitt e Marta Patrelli (Principium et finis), Teresa Agnieszka Lazzarini (Withint the limbo of doubt), Aleana Percivalle (My American Sister), Elisa Selli (Con la testa in giù), Chiara Carera (From roots to routes), Riccardo Quattrociocche (Guardarsi), Alain Parroni (A casa ovunque), Matteo Hrvatin (October 20, 2011), Giulia Martino (Time lag), Sara Carmignani (Il piccolo libro degli eventi importanti), Barbara Pelaschier Ratao (Phersu), Bruno Lorenzon (Domenica), Livia Oliveti (La Donna, il Cosmo, la Terra) e Anna Di Paola (Ra ye dare). A loro si aggiunge un altro studente, il cui nome sarà rivelato in futuro.

Il Direttore Artistico aspetta gli autori delle opere selezionate venerdì 8 luglio alle ore 9.00 nella biblioteca Rufa per discutere del progetto e procedere all’assegnazione dei tutor. In bocca al lupo!