Multimedia Arts and Design

DIDATTICA IN ITALIANO ❯

Un corso multidisciplinare e tecnologico avanzato

Entrerai nel mondo della progettazione sperimentale avanzata grazie ad un approccio multidisciplinare ai linguaggi del presente, con l’obiettivo di poter spendere le competenze acquisite in diversi ambiti professionali: dalla creazione di vfx per il cinema allo sviluppo di scenografie virtuali per la televisione, dalla progettazione degli stage per grandi eventi all’ibridazione del design con le nuove strumentazioni tecnologiche, passando per la realizzazione di molteplici forme espressive e pratiche quali: installazioni interattive, live performance, realtà virtuale e aumentata e sperimentazioni sonore proprie del mondo artistico contemporaneo.

 

Titolo:

Diploma accademico di II livello equipollente alla laurea Magistrale

Durata:

2 anni, full time

Lingua:

Italiano

Crediti:

120 CFA

Sede di frequenza:

Roma

Requisiti:

Studenti italiani
Laurea triennale o titolo equipollente
Portfolio

Studenti Internazionali
Laurea di primo livello valida per il sistema di istruzione italiano
Portfolio
Certificato B2 della lingua del corso
Al momento dell’ammissione gli studenti non UE sono soggetti alla procedura per ottenere VISTO di studio

Ambito:

Nuove tecnologie, Allestimenti, Spazi multimediali, Eventi culturali

Discipline principali:

Progettazione dello spazio multimediale, Regia multimediale, Sound design, Realtà aumentata

Professioni future:

Artista multimediale, Progettista e tecnico di spazi multimediali e museali, Comunicatore di opere multimediali.

 

Opere multimediali progettate intorno allo spettatore.
Il Corso Accademico di II Livello in Multimedia Arts and Design – tra i pionieri della ricerca e degli studi multimediali nel centro e sud Italia – si caratterizza per il suo approccio transdisciplinare, partendo dalla consapevolezza di come i media e le nuove tecnologie digitali abbiano assunto un ruolo sempre più preponderante all’interno del paradigma creativo contemporaneo. Si tratta di un settore d’intervento ampio, in grado di spaziare tra una moltitudine di campi disciplinari che riguardano oltre la progettazione di installazioni ed allestimenti per grandi eventi culturali, la curatela per spazi pubblici e privati, fino ad arrivare alle sperimentazioni estetiche connesse ai linguaggi dell’intelligenza artificiale e della robotica. Il Corso intende dunque dare una risposta formativa d’eccellenza alla grande richiesta di designer, coniugando una solida base teorico-critica delle nuove tecnologie con le competenze tecniche proprie dell’esperto di multimediale.

Un processo progettuale completo.
All’interno del processo di sviluppo, che riguarda sia contesti indoor sia outdoor, il percorso formativo del Corso in Multimedia Arts and Design fornirà agli studenti gli strumenti necessari per individuare il giusto approccio al multimediale, in relazione alle esigenze funzionali ed estetiche inerenti ad ogni progetto.
Dal punto di vista pratico/laboratoriale, grazie agli insegnamenti del Corso, gli studenti approfondiranno la conoscenza di software innovativi per la rappresentazione progettuale, esautorando le possibilità espressive derivate dai media avanzati. Gli insegnamenti impartiti riguardano, fra gli altri, la progettazione dello spazio multimediale, la performance audiovisiva e le installazioni sonore, l’exhibit design, la scenografia virtuale, la realtà virtuale e aumentata, l’intelligenza artificiale e la robotica, la regia multimediale e un approccio critico all’arte contemporanea in relazione ai nuovi media.

Le prospettive professionali del futuro.
Il corso si propone di formare una figura di alta specializzazione professionale, in grado di inserirsi attivamente nell’industria creativa contemporanea, grazie alle partnership con istituzioni di prestigio nazionale ed internazionale. I partecipanti al corso saranno in grado di spendere le competenze acquisite in tutte le situazioni che richiedano un approccio critico alle nuove tecnologie, spaziando dal contesto istituzionale a quello underground, tramite la realizzazione di progetti quali: installazioni e spazi multimodali, ambienti interattivi, sonori e immersivi, performance audiovisive, scenografie virtuali, videomapping, opere di realtà virtuale e aumentata e molto altro. L’obiettivo principale è rispondere al nuovo contesto artistico e culturale, aprendo le porte alla ricerca sperimentale tramite la creazione di figure ibride come: l’artista multimediale, il designer di eventi, festival e musei, il curatore specializzato nella creazione di mostre che ruotano intorno ai nuovi media, l’esperto di comunicazione multimediale.

Il Diploma Accademico di Secondo Livello è equipollente alla laurea Magistrale Universitaria.

*Il corso è disponibile solo in lingua italiana. Tutte le lezioni prevedono l’obbligo di frequenza presso le sedi RUFA di Roma.

Coordinatrice e tutor: Caterina Tomeo
Docenti: Bruno Capezzuoli, Daniela Cotimbo Caterina di Rienzo, Francesca Gollo, Filippo Gualazzi, Simone Pappalardo, Giulio Pernice, Donato Piccolo, Lorenzo Raffi, Caterina Tomeo, Massimo Zomparelli, Gianluca Del Gobbo, Daniele Falchi.

Scarica la brochureRegolamento didattico

CHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI






    *richiesto/mandatory

    Confermo di aver preso visione della Privacy Policy resa disponibile e acconsento a ricevere le informazioni richieste a RUFA Rome University of Fine Arts. / I confirm that I have read the  Privacy Policy and agree to receive the requested information from RUFA Rome University of Fine Arts.*

    Accetto di ricevere altre comunicazioni da RUFA Rome University of Fine Arts (es. Borse di studio, eventi e workshop). / I agree to receive other communications from RUFA Rome University of Fine Arts (e.g., Scholarships, events and workshops).

     

    GUARDA I PROGETTI DEGLI STUDENTI DI MULTIMEDIA ARTS AND DESIGN

    CORSO DI DIPLOMA ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN MULTIMEDIA ARTS AND DESIGN

    Piano di studi consigliato – Obbligo di frequenza presso le sedi RUFA di Roma.

    ANNOMATERIACFAORE
    1 ANNO
    Psicologia dell’arte
    Percezione e Visione. Il corso è un'introduzione generale alla psicologia dell'arte e ai suoi diversi orientamenti: quello psicoanalitico, quello della Gestalt, quello dell'estetica sperimentale e della neuro-estetica. Lo studio dei classici sarà integrato da focus specifici su questione teorico-artistiche contemporanee.
    645
    Arte contemporanea e new media
    Studio del linguaggio multimediale, inteso come insieme di conoscenze e competenze, che formano una “moltitudine disciplinare”. Analisi della relazione tra i linguaggi artistici e i nuovi media: dalle prime esperienze fino alle produzioni più recenti e ai linguaggi del presente, video digitali, film sperimentali, installazioni multimodali, performance audiovisive, net/web art, glitch art, realtà aumentata, realtà virtuale.
    860
    Regia multimediale
    Conoscenza delle possibilità linguistiche dei new media attraverso l’acquisizione di strumenti sia teorici che pratici necessari per la creazione di un progetto audiovisivo installativo. Acquisizione delle tecniche di registrazione videosonora (in interno e in esterno), postproduzione video e la gestione dei contenuti multimediali nello spazio (video-mapping).
    675
    Progettazione dello spazio multimediale 1
    Studio della metodologia di progettazione e i processi di produzione per costruire un allestimento multimediale immersivo e interattivo all’interno di un sistema complesso di exhibit design, avvalendosi di professionalità diverse dal sound design alla post produzione video, dal service audio video all’allestimento strutturale. Realizzazione di un progetto finale.
    10125
    Multimedia exhibit
    Studio delle conoscenze teoriche per operare nell’ambito della progettazione di percorsi espositivi nei differenti luoghi della cultura evidenziando l’importanza del visitatore-fruitore, figura centrale del progetto di allestimento. Attraverso le esercitazioni pratiche si metteranno in evidenza le principali variabili e criticità che emergono durante la realizzazione e il setting di un progetto di multimediale.
    8100
    Sound design 1
    Lo studio della fisica del suono e delle regole che la governano. Analisi dei principali linguaggi di programmazione orientati alla realizzazione di algoritmi dedicati all’elaborazione e alla sintesi audio finalizzati alla la realizzazione di un’opera di sound art, di uno strumento elettronico o di una performance multimediale, come progetto finale.
    675
    Performance audiovisiva e installazioni multimediali
    Sviluppo di una base teorica e un'efficace metodologia di sperimentazione e consapevolezza delle scelte progettuali nelle arti multimediali. Realizzazione di un’opera, come progetto d’esame dall’elaborazione del concept passando alla progettazione, fino alla presentazione pubblica finale.
    675
    Touch Designer
    Approccio al software Touch Designer attraverso la tecnica del learning by doing: creazione di sistemi interattivi tramite l’utilizzo di human interface devices, generazione di immagini in tempo reale per installazioni Audio/video, la costruzione di interazioni tra elementi 2D e 3D e la creazione di interfacce utente per la gestione di contenuti Audio/video.
    675
    Conoscenze linguistiche, tirocinio, workshop4/
    2 ANNO
    Teoria e metodo dei mass media
    L'arte contemporanea e le sue istituzioni verranno esaminate alla luce delle trasformazioni determinate dalla rivoluzione digitale, e ulteriormente analizzate attraverso le teorie critiche, queer e cyberfemministe di Hal Foster, Boris Groys, Donna Haraway e Rosi Braidotti.
    645
    Multimedialità per i beni culturali
    La progettazione di exhibits per la valorizzazione del patrimonio culturale: l’aspetto legislativo e normativo attraverso la definizione del concetto di patrimonio e l’analisi delle principali norme che lo governano. La valorizzazione dei beni attraverso la selezione dei contenuti e la loro esposizione in modo accessibile. L’analisi e lo studio dei diversi strumenti multimediali disponibili con esercitazioni pratiche.
    675
    Progettazione dello spazio multimediale 2
    Studio approfondito, nell’ambito della progettazione spaziale, di tecniche avanzate e innovative come la realtà aumentata e virtuale, il machine learning e la computer vision, motori che simulano il mondo fisico, uniti alla conoscenza dell’utilizzo di shader per la grafica 3D. Particolare attenzione rivolta alla simulazione di ambienti naturali e alla loro possibilità di interazione con essi.
    10125
    Sound design 2
    Approfondimento conoscenza degli ambienti di sviluppo software per il live electronics e per la sound art multimodale, unito alla ricerca di un personale approccio alle arti del suono. Analisi di opere artistiche passate e sperimentazione pratica di software e hardware propri dell’arte multimediale.
    675
    Scenografia virtuale
    La scenografia come opera d'arte dotata di autonoma espressività attraverso forme, volumi, interattività, luci e proiezioni. Lo studio dell’apporto digitale e virtuale nell'applicazione di tecniche e tecnologie derivate dalla computergrafica e nella programmazione in tempo reale di effetti, ad alto impatto visivo, resi interattivi con l‘utilizzo di codice, sensori e computer vision.
    675
    Realtà aumentata
    Studio teorico degli artisti - dai pionieri a oggi - che hanno utilizzato le tecnologie di realtà aumentata in maniera innovativa e approfondimento del contesto storico in relazione alle tendenze delle arti contemporanee e ai linguaggi multimediali. Produzione di opere d’arte multimediale e installazioni site-specific attraverso la tecnologia della realtà aumentata.
    675
    Conoscenze linguistiche, tirocinio, workshop4/
    A.F. a scelta dello studente6/
    Prova finale10/
    Totale crediti120
     

    PROGRAMMAZIONE ANNUALE

     
     
    CREDITS
    Foto slider: Martina Carbone, Mattia Alongi.
     
     

    Multimedia Arts and Design News

    articolo_daniele falchi